fbpx
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi
nico tortorella non binary

Sociality

3 star non binary / genderfluid che non pensavi di conoscere

Ciao a tutti e ben trovati sulle righe di BL Magazine in occasione dei #10DaysOfHumanRights. Oggi andremo un po’ a curiosare e approfondire il discorso delle persone dichiaratamente non binary e gender fluid tra i protagonisti del piccolo schermo.


Se in uno degli articoli precedenti avevamo visto nella main saga di The Walking Dead come, pur in un mondo post apocalittico, l’amore omosessuale continui a sopravvivere e a non arrendersi grazie al personaggio personaggio di Aaron, nel suo secondo spin off (oltre a Fear The Walking Dead), The Walking Dead World Beyond, uno dei principali sopravvissuti all’apocalisse, Fenix, apertamente omosessuale, è interpretato dall’attorə e modellə Nico Tortorella che si è dichiarato alla stampa come gender fluid, utilizza i pronomi they/them e, semplicemente non vuole essere etichettatə secondo nessuno schema di genere, vivendo liberamente la propria identità sessuale, senza costrizioni di alcun tipo.

Nico Tortorella in RU Paul’s Secret Celebrity Drag Race

Essere gender fluid non attiene all’orientamento sessuale (non significa affatto essere etero, bi o omo) né ad un percorso di transizione, ma solo alla percezione di sé “a volte come un ragazzo, altre come una ragazza”.

Nico Tortorella, nella sua vita privata, sostiene fervidamente i diritti LGBT, tanto da aver partecipato, per beneficenza, ad un episodio del nuovo reality show RU Paul’s Secret Celebrity Drag Race, trasformandosi così in una queen dai tacchi alti. La vita sentimentale dell’attore è un po’ più complessa: Nico è impegnato in una relazione bisessuale poliamorosa.

Recentemente l’interprete ha postato in anteprima uno sneak peak sul suo seguitissimo profilo Instagram di un prossimo episodio della serie dove lo si vede a letto con il suo ragazzo.

nico tortorella sex scenes
Nico Tortorella in The Walking Dead World Beyond

Nico è solo uno dei tanti che non ama avvalersi di etichette, pertanto andiamo a conoscere altri.

Restando in tema Ru-Paul, possiamo dire che lo show rappresenti un vero e proprio punto di snodo per la partecipazione di interpreti gender non conformi. Lo stesso programma è un vivaio di queen che si definiscono genderqueer o genderfluid, tra cui Courtney Act, Adore Delano, Shea Couleè, Pandora Boxx, Eureka O’Hara, Langaja Estranja, Bob The Drag Queen, Jinkx Moonsoon, Gigi Goode e molte altre.

Sempre a proposito di Ru, la cantante e attrice Miley Cyrus, un tempo volto del Disney Channel dove interpretava la cantante per teenager Hannah Montana, dopo la rottura contrattuale con la casa del topo si è apertamente dichiarata genderfluid, tanto che in un episodio della Drag Race in qualità di giudice d’onore a sorpresa, per non farsi riconoscere dalle queen si è vestita da uomo.


Miley Cyrus

Miley, supporter e attivista dei diritti umani, e in particolare LGBT , ha fondato la Happy Hippie Foundation, che opera per “Combattere l’ingiustizia nei confronti dei giovani senzatetto, i giovani LGBTQ e altre popolazioni vulnerabili“.

Concludiamo con un ennesimo “extra special judge” dalla Drag Race, ovvero Rose McGowan, famosa per la tormentata relazione con Marilyn Manson ed ultimamente tornata alla ribalta per il caso delle violenze sessuali riconducibili al produttore Harvey Weinstein, per la vicenda che ha coinvolto tantissimi volti noti dello spettacolo.

McGowan, celebre per la collaborazione in Grindhouse di Quentin Tarantino, è nel cuore di milioni di fans in tutto il mondo per aver interpretato nel serial tv Charmed/Streghe la quarta sorella perduta Paige Halliwell (personalmente la ricordo anche nel film Amiche cattive/Jawbreakers accanto a Rebecca Gayheart). Rose sostiene da sempre i diritti LBGT, e ha fatto coming out alla stampa come non binary.

Avete altri nomi celebri da aggiungere nella lista? Fatemelo sapere qui sotto nei commenti per ora è tutto e ci si legge alla prossima.


Scritto da

Mostra i commenti

Articoli simili

TIME (2020) di Garrett Bradley TIME (2020) di Garrett Bradley

TIME di Garrett Bradley _ Riprendiamoci il nostro tempo (recensione)

Senzacategoria

ergastolo ergastolo

L’ergastolo ostativo è incostituzionale. Maria Falcone: “arretramento nella lotta a Cosa Nostra”

Legalità

previsioni oroscopo pesci previsioni oroscopo pesci

oroscoPERÒ _ Stabilmente incerti su assi traballanti

Sociality

anticipazioni terza stagione pose anticipazioni terza stagione pose

Pose, la terza stagione in arrivo negli USA sarà l’ultima (anticipazioni e trailer)

Spettacolo

Scopri i nostri social
×