fbpx
Connettiti con noi

Human Rights

ADR, La media conciliazione

In questo articolo ci soffermeremo ad analizzare una delle adr maggiormente conosciuta e diffusa anche in virtù dell’obbligatorietà della stessa in specifiche materie cosi come precisato nel precedente articolo. La media conciliazione prevede la presenza obbligatoria degli Avvocati ed è, insieme alla negoziazione assistita, una procedura che prevede un esborso di denaro che può anche essere consistente.


Cosa è la conciliazione?
Nell’intento del Legislatore la conciliazione doveva costituire un procedimento tramite il quale le parti coinvolte nella problematica potessero trovare un accordo ricorrendo all’aiuto di un terzo che non fosse un Giudice ma che comunque avesse le competenze giuridiche e non necessarie a sciogliere il nodo della questione.
In caso di accordo il verbale assume un valore vincolate e lo stesso deve essere rispettato.
In caso di mancato accordo allora le parti potranno, se vorranno, ricorrere all’Autorità Giudiziaria.
Il procedimento di mediazione deve, in virtù dello scopo per cui è stato creato, rispondere ai principi di indipendenza, di trasparenza, deve garantire il contraddittorio tra tutte le parti rispondere al principio di legalità e libertà.

Chiunque può essere mediatore?
Assolutamente no ed anzi, occorre fare molta attenzione al fine di evitare di spendere delle somme senza ottenere il risultato che solo organismi approvati possono garantire.
Gli unici organismi che possono svolgere l’attività di mediazione sono quelli riconosciuti, in virtù di specifici requisiti, dal Ministero della Giustizia e sono stati inseriti nell’apposito registro facilmente consultabile on line.

Come svolge la mediazione?
Le regole per il corretto svolgimento della mediazione sono dettate dal D. Lgs 28/2010 e successive modifiche.
Occorre presentare un’istanza all’Organismo cui ci si rivolge procedendo all’identificazione delle parti, alla descrizione della problematica e delle proprie ragioni.
Entro 30 giorni dal deposito della predetta istanza l’organismo non solo designa il mediatore ma anche la data in cui si svolgerà il primo incontro della mediazione. All’incontro saranno presenti le parti con i loro Avvocati e solo nel corso del primo incontro, al fine di verificare la reale volontà delle parti, il mediatore spiegherà cosa si  intende per mediazione, quale è il suo ruolo, come si svolgeranno le sedute successive ed infine chiederà alle parti se vogliono o meno continuare con la mediazione.

La mediazione si svolge nel luogo ove l’organismo ha la sua sede.
Se una della parti non si presenta all’incontro e non ha un motivo idoneo a giustificare l’assenza l’incontro è destinato a fallire. Di questo fallimento, la parte risponderà avanti al Giudice nel corso dell’eventuale e successivo giudizio. Il procedimento non può durare più di tre mesi che vengono calcolati dalla data di deposito dell’istanza e questo termine non si sospende, può, quindi, accadere che la mediazione si svolga anche ad Agosto quando l’attività dei Tribunali, invece, è quasi totalmente bloccata.

Quali sono i costi della mediazione?
Sono diversi poiché tutte le parti che intervengono nel processo di mediazione devono pagare i costi di attivazione della procedura, pagamento da effettuarsi al momento del deposito dell’istanza o al momento dell’adesione alla procedura, e poi una somma variabile a titolo di indennità per pagare l’intervento del mediatore.
Per quanto riguarda gli organismi pubblici di mediazione (come le camere di commercio e gli ordini professionali), le soglie massime per il costo di mediazione sono cosi’ fissate dal Ministero:

Cosa accade se una persona non può pagare?
Nel caso in cui la persona abbia un reddito sino ad € 11.528,41 ha diritto ad usufruire del patrocinio, per ogni informazioni sul Patrocinio cliccate sul seguente link, che si estende anche al procedimento di mediazione.

Vi ricordiamo che è in atto la partnership tra Bearslicious e ADUC: grazie all’ADUC ogni cittadino è aiutato nella comprensione autonoma dei problemi e coadiuvato nella risoluzione delle controversie con la Pubblica amministrazione, nella presentazione di reclami, ricorsi, nella richiesta di pareri legali e analisi approfondite della documentazione. In virtù dell’accordo siglato, Bearslicious offre ai propri lettori e sostenitori di farsi da tramite e da ponte per la segnalazione dei casi.

Avatar
Scritto da

Non faccio l'Avvocato ma lo sono. Calabra di nascita e "fiorentina" per adozione.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora