Connect with us

Spettacolo

AIELLO – EX VOTO – Un album sospeso tra il cielo di Roma e il mare della Calabria

AIELLO è una delle voci più interessanti nel panorama del cantautorato italiano di questi giorni. Il suo primo album EX VOTO, da oggi disponibile in tutti gli store, è una splendida composizione che guarda alla musica del passato, ma proiettato verso il futuro, con un linguaggio che è dei nostri tempi.

Chi è AIELLO

aiello e EX VOTO
Antonio Aiello nasce in Calabria sotto il segno del Leone

Antonio Aiello è nato a Cosenza il 26 Luglio del 1985. Fin da piccolo si avvicina alla musica, prendendo lezioni di piano e di violino.
Nella sua crescita egli predilige i ritmi R’n’B e soul.
In passato ha già tentato di entrare a Sanremo, ma non supera le audizioni, pur arrivando tra i 50 finalisti su 700 partecipanti.
Prende quindi tutto e parte via in Australia, deciso a trovare nuove ispirazioni.
Torna a Roma che è più che deciso nel perseguire il suo sogno e con l’intenzione di mescolare i suoi gusti con qualcosa di più fresco e vicino al pop rock.
Pubblica quindi il suo primo EP “HI-HELLO” e per le radio iniziano a girare a rotazione brani come “Riparo” e “Promettimi”

EX VOTO – L’album

Ma è quest’anno che arriva il vero successo.
Seguito da migliaia di fans sul suo instagram, Aiello pubblica il suo primo album che è già un trionfo.

L’originale video di “Arsenico” , brano che anticipa il primo album di AIELLO

A gennaio rilascia il singolo “ARSENICO” (voto 9) accompagnato da un videclip originale – figlio dei nostri tempi – costruito da un insieme di “stories” di Instagram dove una ragazza, Emma De Longis, canta le parole di Aiello durante i gesti quotidiani (come il lavarsi i denti, le uscite al centro, in auto, a letto).
Arsenico racconta di un’assenza che è però una presenza, un dolore che ci si porta dentro – Sempre – dietro i sorrisi, a lavoro, in palestra, nelle uscite con gli amici, nei viaggi.
Io non so più di te” si ripete come un mantra il cantante calabrese in una canzone che tocca inevitabilmente noi tutti.

Il 6 settembre viene rilasciato il secondo brano che anticipa l’uscita del suo album.
LA MIA ULTIMA STORIA” (voto 10) è certamente un piccolo gioiello che diventa manifesto dell’intero progetto.
In esso vi è un’armonia tra musica e parole che la rende praticamente perfetta.
Anche qui – come in altri brani – l’artista romano (di adozione) canta di un amore finito, di “occhi verdi come la foresta amazzonica“, di tutto quello che ha perso o che si è costretto a perdere nello scontrarsi violentemente contro l’unica donna che voleva.
Ma se in “Arsenico” la sofferenza di questa assenza era qualcosa che non lo lasciava andare, qui vi è una reazione, una spinta in avanti, una fuga dolorosa ma salvifica.

Segue “IL CIELO DI ROMA” (voto 9).
Un pezzo intimo dove il cantante guarda a un amore che fa volare leggeri.
Ma è prima di tutto un inno alla città che lo ha accolto – la bella Roma – e alla terra che lo ha cresciuto – la Calabria – in una danza di note malinconiche (piano e chitarra) in cui i ricordi si abbracciano col presente perché “molte cose non cambiano, anzi rimangono“.

Arriviamo dunque alla prima e sola collaborazione.
SUSHI” (voto 7) è una ballata dalle sonorità R’n’B che parla di un sentimento che è come una brutta influenza da cui è difficile guarire; ma questo male che accomuna e unisce due persone li fa sentire “Be-e-e-e-e-e-e-e-ene!“. Con la partecipazione del rapper Tormento.

E passiamo quindi a un’altra perla di questo album, “C’È UN TEMPO” (voto 9).
Le parole e le rime incedono, come passi pesanti sul cuore che resta sospeso in un tempo che non è più quello condiviso con la persona amata; ma è quello di una vana attesa, di una domanda gridata nelle notti insonni che non trova risposta.
Su di una base musicale semplice e priva di unitili orpelli, la musicalità della canzone viene dalla splendida voce di Aiello in cui offre il meglio di sé guardando al suo amore per il soul.

LA DOCCIA DEL 25” (voto 7e1/2).
Solo una doccia gelida pare possa lavare via il ricordo di un amore che è stato un inatteso dono di Natale quanto una ferita profonda. Un desiderio che come una droga crea dipendenze e i cui effetti possono essere davvero nocivi.
Brano che, nonostante le tematiche intime e malinconiche, nel suo ritmo e nel suo esplodere del ritornello, possiede una carica sovversiva, il desiderio di una rinascita.

QUEL CANE” (voto 6e1/2)
Track malinconica che racconta di una passione che viene a tramontare con la fine dell’Estate.
Sia nella struttura che nelle sonorità ha rimembranze di un certo R’n’B tipico degli anni ’90, pur conservando una sua contemporaneità. A mio parere il brano forse meno incisivo, ma che si fa ascoltare con piacere.

FESTA” (voto 8)
A chiudere lo scorrere di un’anima malinconica che si delinea tra i vari brani proposti arriva poi questa canzone che su una base dance esplode in un ritmo trascinante che guarda alla gioia di vivere, che invita a staccare la spina dai pensieri che quotidianamente ci assalgono e quindi a distrarsi su cose più semplici, come un gelato da gustare o una finestra da cui guardare oltre noi stessi, su di un deserto (inteso come tabula rasa delle preoccupazioni) da cui ripartire per fare… festa!

Aiello EX VOTO
EX VOTO è il primo album di AIELLO, rilasciato il 27 Settembre 2019

L’ultima traccia “OUTRO (REWIND) è in verità una piccola variazione/raccolta di stralci dei brani che compongono il suo album. Frasi che si inseguono e si incastrano tra sussurri e grida, ora registrati o recitati, che ne evidenziano il filo conduttore, l’anima stessa dell’artista che non dimentica mai le sue origini calabresi; istantanee di emozioni che si ripetono ossessivamente come selfie sullo smartphone, passioni che svaniscono dopo 24 ore, bisogni che sono sempre gli stessi, di tutti. Quelli di Aiello. I nostri.

Written By

Ossessionato dal trovare delle costanti nelle incostanze degli intenti di noi esseri umani, quando non mi trovo a contemplare le stelle, mi piace perdermi dentro a un film o a una canzone.

Comments
bl magazine
Advertisement

Articoli recenti

Ti potrebbe anche interessare...

Sport e baci: i più belli del mondo

Storie e Culture

Alla scoperta dei Nobel per la Letteratura 2018 e 2019

Storie e Culture

Karl Heinrich Ulrichs, la storia del primo scrittore ad aver fatto Coming Out

Storie e Culture

#3Film sul COMING OUT Che Non Sapevi Di Voler Vedere

Spettacolo

#Le5 esperienze di coming out dei nostri lettori (Speciale Coming Out Day)

Storie e Culture

11 ottobre: COMING OUT DAY. Quando dichiararsi rende liberi

Human Rights

“Pestilenza arcobaleno”: in Polonia la politica e la chiesa seminano omofobia per vincere le elezioni

Mondo

“No alle barriere architettoniche. Si alla libertà di movimento”: i diritti dei disabili sono diritti umani

Human Rights

Connect
Iscriviti alla newsletter

Ricevi prima di tutti i tuoi articoli