fbpx
Connettiti con noi

Dr. Rainbow

Alexandria Ocasio-Cortez ha scritto un emendamento per promuovere la ricerca sui benefici dell’MDMA e droghe psichedeliche.

La deputata democratica Alexandria Ocasio Cortez ha presentato un emendamento per favorire gli studi sugli effetti benefici dell’MDMA  e delle droghe psichedeliche per contrastare un elenco infinito di patologie.


Ad oggi la proposta di legge super innovativa dovrà superare notevoli ostacoli del Congresso Americano. Regolamenti obsoleti, come un emendamento repubblicano del 1996, proibirebbe l’uso di fondi federali per “qualsiasi attività che promuova la legalizzazione di qualsiasi droga o altra sostanza” rendendo la ricerca farmaceutica statunitense  ingessata e monca di possibili soluzioni.

La proposta di Ocasio-Cortez è particolarmente degna di nota data la sua attenzione agli psichedelici e a favorire una ricerca a tutto tondo su patologie che ad oggi non hanno ancora terapie risolutorie. Infatti questo nuovo emendamento favorirebbe la ricerca per contrastare malattie psichiatriche gravi e gravissime di cui soffrono migliaia di cittadini. La piaga che da anni affligge i veterani di guerra ne è un esempio palese: disturbi di personalità e i disturbi post traumatici da stress di guerra affliggono intere generazioni di marines. Ma non solo, con questo emendamento si aprirebbe un enorme spiraglio per contrastare la schizofrenia e i disturbi bipolari ad oggi curati solo con palliativi temporanei. Insomma un emendamento progressista e avanguardistico che rimuoverebbe le barriere bigotte e il binomio droga = morte, bandiera della propaganda reazionaria repubblicana.

Cos’è l’MDMA?

La Metilenediossimetanfetamina, più comunemente nota come MDMA o Ecstasy, è  un composto semisintetico ottenuto comunemente a partire dal safrolo, uno degli olii essenziali presenti nel sassofrasso, nella noce moscata, nella vaniglia, nella radice di acoro, e in diverse altre spezie vegetali. Scoperta in Germania nel 1912, fu ceduta come “bottino di guerra” agli alleati dopo la Grande Guerra. Solo nel 1950 fu utilizzata dall’Esercito Americano come “siero della verità” durante gli interrogatori di controspionaggio. A partire dagli anni ’80 venne utilizzata come “droga ricreativa” all’interno di rave party dato che uno dei suoi effetti lievemente allucinogeni è anche la sinestesia ovvero la capacità di vedere suoni e sentire i colori.

Un’altra importante revisione proposta dalla Ocasio Cortez  indirizzerebbe la Food and Drug Administration (FDA) ad andare avanti nella regolamentazione per stabilire un percorso normativo per consentire il CBD (cannabinoidi) come integratore alimentare.

Una nota descrittiva dell’emendamento chiarisce che l’intento è quello di consentire “ai ricercatori statunitensi di studiare ed esaminare i potenziali impatti di diversi farmaci di programma I, come MDMA, psilocibina e/o ibogaina, che si sono dimostrati efficaci nel trattamento di malattie critiche .”

Negli ultimi anni gli USA hanno visto mutare ed evolvere, in maniera bipartisan,  le posizioni riguardanti l’uso terapeutico della marijuana creando un effetto domino in moltissimi stati, Italia inclusa.

Ci auspichiamo che l’emendamento delle deputata Alexandria Ocasio Cortez venga votato dal congresso stabilendo un nuovo confine di civiltà e aprendo una nuova via alla ricerca farmaceutica degli Stati Uniti e del mondo.


Fonti:

The Lancet Psychiatry

Marijuana Moment

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Mostra i commenti

Articoli simili

Il sessismo interiorizzato di Barbara Palombelli in diretta TV

Desdemona

omogenitorialità in italia omogenitorialità in italia

LGBT friendly e turismo: l’Italia delude ancora

Human Rights

Salone del Libro di Torino 2021: le anticipazioni

News

XFactor XFactor

“COME AS YOU ARE” ecco la nuova veste di XFactor

Sociality

Scopri i nostri social
×