fbpx
Connettiti con noi
terapie di conversione nel mondo

Mondo

Anche il Regno Unito vuole vietare le “terapia di conversione”

Nei programmi del governo britannico guidato da Boris Johnson c’è l’introduzione di porre il divieto alle “terapie di conversione“, percorsi di cura privi di fondamento scientifico che intendono “riconvertire” le persone non eterosessuali.


A impegnarsi in prima persona in questa battaglia è il Ministro delle Donne e delle Pari Opportunità Liz Truss, dopo che un gruppo interparlamentare ha richiesto un’azione decisa del governo.

Non sono d’accordo con i tentativi di cambiare forzatamente la sessualità di qualcuno, e presto presenterò dei piani per porre fine alla vile pratica della terapia di conversione“. ha dichiarato la Truss, che ha aggiunto “C’è chi classifica come terapia di conversione lo stupro “correttivo” o altre forme di abuso fisico, che sono già coperte da reati penali esistenti. Laddove tali pratiche siano già illegali, garantiremo che la legge sia chiara, ben compresa e applicata” ha concluso il Ministro “stiamo esaminando i modi migliori per impedire che queste procedure vengano condotte“.

truss minister
Il ministro inglese per le donne e le pari opportunità Liz Truss (credits: Yahoo)

Inoltre, la Truss ha affermato che i funzionari del suo ministero hanno già provveduto a contattare il governo tedesco per conoscere i dettagli sulla legge vigente in Germania, di recente approvazione, contro le terapie di conversione.


L’idea di approvare tale legge risale a ben due anni fa, senza però che alcun testo sia arrivato all’esame del Parlamento.

A quando la legge?

Interrogato da Gay Star News, sito lgbt britannico, l’Ufficio per le Pari Opportunità ha dichiarato che il divieto legale sarà applicato solo qualora non venissero elaborati metodi ugualmente efficaci.

Dobbiamo esaminare se un divieto legale è lo strumento miglioree per porre fine a questa posizione” ha affermato l’Ufficio a GSN “o se dobbiamo prendere in considerazione ulteriori proposte non legislative, che possono includere la collaborazione con diversi gruppi di parti interessate […] Stiamo valutando tutte le opzioni per garantire un approccio efficace.

Il governo non ha annunciato una tempistica per l’adozione del provvedimento. Il portavoce dell’Ufficio ha chiarito che i prossimi passi saranno stabiliti “a tempo debito”.

Le “terapie di conversione gay” sono paragonabili alla tortura, e chi le subisce contro la propria volontà risulta essere maggiormente vulnerabile a rischi di depressione, suicidio e tossicodipendenza.

canada terapie di conversione
Manifestante contro le terapie di conversione a Calgary (Canada)

Le terapie di conversione nel mondo

Se il Regno Unito si muove rapidamente, potrebbe diventare il sesto paese al mondo a porre legalmente un tale divieto, unendosi a Germania, Malta, Ecuador, Brasile e Taiwan.

In altri stati come Argentina, Uruguay, Figi, Nauru e Samoa vigono dei divieti indiretti, in quanto la legge nega la possibilità, per i medici, di formulare delle diagnosi esclusivamente sulla base dell’orientamento sessuale e/o dell’identità di genere.

Recentemente anche l’ordine degli psicologi dell’Albania ha annunciato, in occasione della giornata contro l’omofobia lo scorso 17 maggio, il divieto per i professionisti di supportare le terapie di conversione, ma non si tratta di uno stop legale.


In Australia, Stati Uniti e Canada solo alcune amministrazioni locali vietano tale pratica. Proprio nel paese nordamericano la città di Calgary, pochi giorni fa, ha deciso di multare per oltre 10.000 dollari le aziende presenti in città che pubblicizzeranno o offriranno servizi di terapia di conversione, invitando tutti gli altri comuni della provincia a fare altrettanto.

Fonte: PinkNews

Nicola Napoletano
Scritto da

Sono nato a Monopoli (BA) 34 anni fa. Cresciuto a pane e prosciutto e una passione smodata per la scrittura, oggi mi divido tra la Puglia e la Città Eterna. Adoro il mare azzurro, i film di François Truffaut, il vino rosé e le poesie di Saffo. Su BL Magazine mi occupo soprattutto di raccontare come vengono trattati i diritti umani e diritti lgbt+ nel mondo... e qualche volta mi distraggo scrivendo di tv e spettacolo!

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

Pescara dice basta alle discriminazioni: si scende in piazza.

Human Rights

referendum putin matrimonio egualitario referendum putin matrimonio egualitario

Lo Zar Putin e la pietra tombale sui diritti lgbt+ in Russia

Mondo

Tom Cruise Tom Cruise

Tanti Auguri TOM CRUISE! L’uomo che non deve chiedere mai!

Spettacolo

legge omofobia legge omofobia

Legge contro omotransfobia e misoginia alla Camera il 27 luglio

Human Rights

montenegro lgbt montenegro lgbt

Il Montenegro approva le unioni civili per le coppie lgbt+

Human Rights

twitter down twitter down

Passano gli anni e l’uccellino di Twitter batte più piano le sue ali

Sociality

gabon gabon

Gabon, essere omosessuali non è più un reato!

Mondo

bonus vacanze puglia bonus vacanze puglia

Come funziona il Bonus Vacanze: sicuri che sia un vantaggio?

Sociality

Scopri i nostri social
Iscriviti alla newsletter

Ricevi prima di tutti i tuoi articoli

Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora