Connect with us
musica estate

Spettacolo

BL Magazine vi augura BUONE VACANZE con la PLAYLIST dell’estate della REDAZIONE

È stato un anno impegnativo per la redazione di BL Magazine.

Notizie, inchieste, recensioni, approfondimenti e ricette vi hanno tenuto compagnia per tutto l’anno, e il notevole incremento delle visite è stato fonte di grande soddisfazione per tutti noi.

Proprio perché vogliamo continuare a offrirvi un servizio sempre più improntato sulla qualità e su contenuti d’eccellenza, il prossimo settembre saranno moltissime le novità che ci riguarderanno. Nuove collaborazioni, tanti speciali, tante storie devono ancora essere raccontate. E accanto a contenuti inediti, un restyling della grafica del sito renderà il nostro Magazine ancora più bello e funzionale.

Da domani BL Magazine non sarà accessibile per LAVORI IN CORSO, anche se la pagina facebook continuerà ad essere attiva per tutto il mese di agosto, e riprenderemo ufficialmente ad aggiornare il sito da lunedì 2 settembre.

Potevamo però lasciarvi senza un ultimo saluto, prima di inforcare gli occhialini e tuffarci in acqua?

Abbiamo chiesto a ciascuno dei nostri redattori, collaboratori e contributors di raccontarci la loro estate in musica, e abbiamo messo su una playlist (come già fatto per la Moon Week) delle vacanze davvero variopinta ed eterogenea. Un po’ come noi. Un modo per farci conoscere anche al di là delle notizie e degli articoli che pubblichiamo, e per contribuire a creare colonna sonora della vostra estate.

E adesso infradito, occhiali da sole, crema solare e moscow mule, inizia l’estate anche per noi! Arrivederci a Settembre, e buone vacanze a tutti!


NICOLA NAPOLETANO
Codirettore (Human rights, spettacolo)

La mia canzone dell’estate è “Mare mare” di Luca Carboni. Avevo 6 anni, e da giugno a settembre mi armavo di paletta e secchiello per costruire castelli sulla spiaggia che puntualmente crollavano. “Mare mare” ha il sapore dolciastro dei granelli di sabbia masticati per sbaglio, l’odore di salsedine e di braccioli da gonfiare, il rumore disturbato della radiolina di fortuna a pile perennemente scariche, sintonizzata su Radio Emme5 – gloriosa emittente locale – che trasmetteva Luca Carboni di continuo. 
Il “Mare mare” è il solo modo che conosco di vivere le vacanze d’estate, da tutta la vita, nella mia Puglia.

SARA ASTORINO
Codirettrice (BL Legalità)

Ho scelto “Tropicana” del Gruppo Italiano, probabilmente perché essendo una canzone del 1983 mi accompagna da quando sono nata.
Sì lo so sono un pochino più vecchia, ma mi ha sempre messo allegria perché non ha mai visto descrivere l’apocalisse in modo più divertente.

OSCAR INNAURATO
Codirettore (Editoriale, BL Libri)

Per decenni “estate” per me me ha significato andare ai campi scout. Da quando avevo 8 anni sono scout Cngei (quelli laici). Ricordo un bellissimo campo a Torrebruna (CH), ci divertimmo tantissimo e soprattutto si cantava a squarciagola… Beh noi scout lancianesi avevamo sabotato i canti canonici con le rime baciate. Per noi il rock pervadeva sempre e comunque lo stare insieme. Vi dedico “L’estate” degli Afterhours che cantavo attorno ad un fuoco di bivacco in una calda estate di 20 anni fa…

CRISTIANO TARTARINI
Codirettore (Human rights, pagina fb)

Cristalli scintillanti sulla pelle
Che colorano un tramonto caldo e mitico
…”

Così sarà la mia prossima estate ad Alghero.
Solo che il mio straniero… ha già un nome…

ITALO SANNA
Redattore (BL Cinema, Oroscoperò, BL Musica)

Scelgo un brano dance che è un po’ la summa di tante hit estive che mi hanno accompagnato nelle notti della mia giovinezza.
Questo brano in particolare, “The summer is crazy” di Alexia è un inno proprio a quella stagione di notti afose e “selvagge”; agli amori estivi e i cocktail e me e gli amici presi a ballare fino all’alba; ai bagni di mezzanotte e il gelato sulla riva delle spiagge.

ANDREA ROSSI
Redattore (BL Nerd)

Per me, un brano estivo è assolutamente Mi Chico Latino di Geri Halliwell, da buon fan e da un video così altro non può esser che estate al primo ascolto. Mare, barca, costume, e ovviamente il chico latino!

ALBY PISTILLO
Redattore (BL Food)

La mia canzone è “In fondo al mar“. Ho passato tutte le estati, fino alla maggiore età, al mare nella misteriosa terra del Molise. Mi buttavo in mare e stavo ore, fino a ridurmi a un mollusco raggrinzito. Mi muovevo sott’acqua come se avessi avuto la coda di un tritone, e cercavo sul fondale conchiglie e sassi levigati. Poco sole perché in un attimo era la pelle a diventarmi rosso corallo, e non i capelli.
In fondo al mar” ti fa amare il mare e ti fa pensare di volerci vivere! _Ti fa pensare che Ariel sia una grande stupida a lasciare coda e balletti per quel principe Erick dalla sospetta miopia e carente materia grigia. ma poi crescendo, riconosci che è un bel pezzo di manzo, quindi le dai ragione

CARLOTTA CIGLIANA
Redattrice (BL Glamour)

Sarò romantica, ma credo che Sapore di sale di Gino Paoli racchiuda la mia infanzia in Versilia i miei genitori, tempi d’amore ormai andati e la voglia di amarsi con semplicità.

VALERIO GIGANTE
Webmaster

La mia canzone dell’estate è Aserejé delle Las Ketchup, che BALLO ANCORA COME UN FOLLE!

MAXI MAXIMILIAN
Contributor (Storia della musica)

Nun me scuccia’” è la canzone che mi ricorda tanto l’estate (come gran parte dei brani di Pino Daniele, ascoltati trafugando le musicassette, rigorosamente TDK, dal walkman di mio fratello molto più grande di me), quando topino correvo a perdifiato lungo la spiaggia fatta a scimitarra, e mia madre che mantrugiando gli asciugamani induriti dal sale urlava “è tardi, vulite turna’ e chi o’ sente a’ pateto (tuo padre), mo’ accuminciamme (perché lui non era un buono, per noi erano botte sempre e comunque). Che ridere, eravamo un duo, mio fratello (il secondo) ed io (già da piccino programmato per cantare). La sento ancora quella voce. Uno sguardo al mare, le piccole onde bionde di sole e via. La nostalgia è proprio una valigia pesante e spesso dentro metti molto di quello che non è stato.

ALESSIA MENDOZZI
Contributor (Human rights)

Non c’è una canzone particolare che mi lega all’estate, ma ce n’è una che mi lega a uno dei miei più grandi amori: il mare. “Com’è profondo il mare” è il brano che mi viene sempre in mente quando osservo il mare, quando sono su una barca, quando penso al mare perché mi manca o perché sono lontana. È la classica canzone che quando parte – in testa o alla radio – ferma tutto il resto e mi fa navigare in acque lontane.

LUCA LEONE
Contributor (Storia del cinema)

Era il 2001 e la adoravo. Stavo come di consueto in vacanza in Abruzzo e i lidi la trasmettevano sempre. Era l’ultimo anno con la lira e per sentirla io conservavo le 200 lire per il jukebox che allora ancora andavano forti. Stava su uno dei dischi del Festivalbar di quell’anno

STEFANO EBOLITO
Contributor (Musica)

La canzone che mi trasporta istantaneamente in un’estate è “Duel” dei Propaganda… questa canzone è legata al ricordo di me in vacanza che la notte, anziché dormire subito, mi mettevo sotto il cuscino una radiolina e mi lasciavo cullare verso il sonno dalla musica di RaiStereoNotte, glorioso programma notturno della Rai, grazie al quale ho scoperto questa e tante altre canzoni. Era l’estate del 1985… avevo 15 anni.

Cliccare qui per accedere alla playlist youtube

Written By

Sono nato a Monopoli (BA) 33 anni fa. Ormai prossimo alla resurrezione, mi sposto tra la Puglia e la Città Eterna. Respiro e scrivo, come dicono i Baustelle. Dirigo BL Magazine dove mi occupo soprattutto di diritti umani, cultura, tv e spettacolo.

Comments
bl magazine
Advertisement

Articoli recenti

Ti potrebbe anche interessare...

#Le5 canzoni su Settembre diventate cult

Spettacolo

Guida semiseria su come affrontare la fine delle ferie e il ritorno alla routine

Sociality

festivalbar hit 1999 festivalbar hit 1999

#Le5 hit del Festivalbar che compiono vent’anni nel 2019

Spettacolo

canzoni gay italiane canzoni gay italiane

#Le5 canzoni italiane lgbt che probabilmente non conoscevi

Spettacolo

l'album di Billie Eilish l'album di Billie Eilish

BILLIE EILISH: un album sospeso tra poesia e incubo

News

Drake – SCORPION : la Recensione

Spettacolo

Florence + The Machine – HIGH AS HOPE: La Recensione

Spettacolo

Christina Aguilera – LIBERATION

Spettacolo

Connect
Iscriviti alla newsletter

Ricevi prima di tutti i tuoi articoli