fbpx
Connettiti con noi
BOMBSHELL _ La voce dello scandalo

Spettacolo

BOMBSHELL _ La Voce Dello Scandalo (recensione)

BOMBSHELL , disponibile su Amazon Prime Video, pone una lente di ingrandimento sullo scandalo che scosse gli studi della Fox News.


Nel 2016, un anno prima del caso Weinstein, la presentatrice della Fox News, Gretchen Carlson, sensibile ai temi del femminismo in un ambiente misogino in cui la donna non veniva valorizzata, viene licenziata. Poco dopo ella denuncia il suo ex capo e presidente della Fox, Roger Ailes per molestie sessuali. Alla sua voce si unirà poi quella di Megyn Kelly, anchorwoman della rete televisiva e poi quella di tante altre donne che per anni hanno subito in silenzio.

BOMBSHELL è un dramma dal ritmo serrato diretto dal regista Jay Roach e basato sull’accurata sceneggiatura di Charles Randolph, già vincitore del premio oscar per lo script de LA GRANDE SCOMMESSA.

BOMBSHELL film
Nella foto: Charlize Theron, Nicole Kidman e Margot Robbie, protagoniste di BOMBSHELL

Il film, dal ritmo incalzante, ha il suo fiore all’occhiello nella partecipazione di un cast femminile di primo livello. In primo piano vediamo Charlize Theron nei panni di Megyn Kelly e Nicole Kidman nel ruolo di Gretchen Carlson, entrambe sottoposte a un lavoro di make-up giustamente candidato al premio Oscar nel 2019. Unico personaggio di finzione è quello interpretato da Margot Robbie, ma simbolo di diverse testimonianze raccolte in quel periodo.


Sebbene i toni spesso si facciano ironici, questo non mette mai in secondo piano la verità e la serietà dei temi trattati. In particolare vi è un’attenzione sul comportamento assunto dalle donne, ora vittime e ora complici di un sistema di favoritismi sbagliato e marcio nelle sue fondamenta. Con occhio critico si guarda a un microcosmo – quello della Fox News – che è simbolo di informazione, ma anche di potere e di conservatorismo (magnifica la scena di apertura in cui la Theron/Kelly ci accompagna nella sede dove lavora).

In questo contesto è facile che le donne si ritrovino schiacciate dalla necessità di mantenere il proprio posto di lavoro, dalle loro ambizioni, dalla paura di essere le sole ad aver subito delle avances non richieste, eppure costrette a esibire il proprio corpo.

BOMBSHELL
nella foto John Lithgow che interpreta Roger Ailes in BOMBSHELL_ La voce Dello Scandalo

In tal senso BOMBSHELL diventa una riflessione pungente sulla cultura femminile e su quelle “leggi” implicite che per troppo tempo sono state considerate la norma sul posto di lavoro.
Un film che guarda alle donne, per le donne, sulle donne. Ma è anche un monito per tutti coloro che dovrebbero impegnarsi a minare le fondamenta di un sistema maschilista che ancora oggi è presente nella nostra cultura. Alzate la voce!


BOMBSHELL _ La Voce Dello Scandalo (recensione)
7 Recensione
Regia
Sceneggiatura
Cast e Recitazione
Fotografia
Montaggio

Avatar
Scritto da

Ossessionato dal trovare delle costanti nelle incostanze degli intenti di noi esseri umani, quando non mi trovo a contemplare le stelle, mi piace perdermi dentro a un film o a una canzone.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

campania legge regionale omofobia campania legge regionale omofobia

La Regione Campania approva una legge contro l’omotransfobia

Human Rights

legge zan omofobia testo legge zan omofobia testo

Legge Zan contro l’omotransfobia: tutto rinviato a settembre

Human Rights

BDSM e Femminismo: intervista al Non Collettivo Queer di Genova.

Desdemona

legge omofobia zan legge omofobia zan

Legge Zan il 3 agosto alla Camera, il testo approvato dalla Commissione Giustizia

Human Rights

puglia preferenza di genere puglia preferenza di genere

In Puglia si affossa la parità di genere, la politica non difende le donne

Human Rights

willow lesbica willow lesbica

Scooby Gang! Willow, Velma, e le occasioni mancate

Sociality

schiavi italia schiavi italia

Nel 2019 in Italia oltre 2000 “nuovi schiavi” nell’indifferenza generale

Human Rights

I SAPIOSESSUALI e la nuova attrazione che parte dal cervello

Sociality

Scopri i nostri social
Iscriviti alla newsletter

Ricevi prima di tutti i tuoi articoli

Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora