fbpx
Connettiti con noi
commissione liliana segre

Human Rights

Commissione Segre contro odio, razzismo e antisemitismo: ecco cosa farà

Liliana Segre Foto Vincenzo Livieri - LaPresse 30-10-2019 - Roma

L’hanno già ribattezzata “Commissione Segre“, dal nome della senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, che l’ha fortemente voluta.


Sono stati 151 i voti ieri a favore nella votazione finale (M5S + PD + LeU + Indipendenti), mentre 98 gli astenuti (a Palazzo Madama l’astensione conta come voto contrario), ossia le destre in blocco.

Se però da due partiti come Lega e Fratelli d’Italia, la cui base è notoriamente fomentata dagli hate speech dei rispettivi leader Matteo Salvini e Giorgia Meloni, non ci si aspettava esito diverso (per quanto vergognoso), qualche mal di pancia si è avvertito in Forza Italia. La stessa Mara Carfagna, vicepresidente della Camera dei Deputati e volto autorevole del partito di Silvio Berlusconi, in un tweet ha espresso il suo rammarico per l’astensione, dicendosi preoccupata di “tradire valori, andando a rimorchio di un’alleanza di centro destra senza rivendicare un’identità“.

Matteo Salvini, da par suo, si è detto “contrario a violenza, odio e l’antisemitismo senza se e senza ma“, senza però intestarsi l’onorevole qualifica di antirazzista perché “non vorremmo che però che qualcuno a sinistra spacciasse per razzismo quella che per noi è una convinzione, un diritto, ovverosia il “prima gli italiani“.


La comunità ebraica a Roma si è detta “sconcertata” per l’astensione, mentre l’onorevole Emanuele Fiano ha parlato di una “macchia indelebile per la nostra storia parlamentare“.

commissione odio antisemitismo e intolleranza
L’emiciclo del Senato della Repubblica a Palazzo Madama

Di cosa si occuperà la Commissione Segre?

La commissione contro il razzismo e l’antisemitismo sarà costituita da 25 senatori, e al pari delle altre commissioni parlamentari (permanenti e non), potrà proporre, valutare e analizzare preventivamente le proposte di legge inerenti al suo campo d’azione e, in casi specifici, procedere direttamente alla loro approvazione.

Ruolo di osservazione, attuazione leggi e impulso legislativo

In particolare, la Commissione avrà compiti di osservazione, studio e iniziativa per l’indirizzo e controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza nei confronti di persone o gruppi sociali sulla base di alcune caratteristiche quali l’etnia, la religione, la provenienza, l’orientamento sessuale, l’identità di genere o di altre particolari condizioni fisiche o psichiche.

Inoltre, la Commissione si farà garante dell’attuazione e dell’indirizzo politico che sarà dato a convenzioni, accordi sovranazionali e leggi nazionali relativi a fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo, istigazione all’odio e alla violenza, nelle loro molteplici manifestazioni di tipo razziale, etnico-nazionale, religioso, politico e sessuale.

Avrà anche un ruolo propositivo e propulsivo nell’elaborazione e nell’attuazione delle proposte legislative, ma promuove anche ogni altra iniziativa utile a livello nazionale, sovranazionale e internazionale.

Raccolta leggi e dati

Importante prerogativa della Commissione sarà la raccolta e la pubblicazione, con cadenza annuale, non solo delle normative statali, sovranazionali e internazionali, ma anche di ricerche, pubblicazioni scientifiche e dati statistici su questioni attinenti a fenomeni di intolleranza, razzismo e antisemitismo, sia nella forma di crimini d’odio che di hate speech.

Stampa e web

Infine, la Commissione può segnalare agli organi di stampa ed ai gestori dei siti internet casi riguardanti fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza nei confronti di persone o gruppi sociali sulla base di alcune caratteristiche, quali l’etnia, la religione, la provenienza, l’orientamento sessuale, l’identità di genere o di altre particolari condizioni fisiche o psichiche, richiedendo la rimozione dal web dei relativi contenuti ovvero la loro deindicizzazione dai motori di ricerca.

Relazione

Entro il 30 giugno di ogni anno, la Commissione è incaricata di trasmette al Governo e alle Camere una relazione sull’attività svolta, recante in allegato i risultati delle indagini svolte, le conclusioni raggiunte e le proposte formulate


Presidente

Stando alle ultime notizie, la Commissione sarà presieduta proprio da Liliana Segre. Un segnale dovuto e fondamentale per l’autorevolezza della Commissione nel sistema legislativo del Senato.

foto in evidenza: Vincenzo Livieri – LaPresse

Nicola Napoletano
Scritto da

Sono nato a Monopoli (BA) 34 anni fa. Cresciuto a pane e prosciutto e una passione smodata per la scrittura, oggi mi divido tra la Puglia e la Città Eterna. Adoro il mare azzurro, i film di François Truffaut, il vino rosé e le poesie di Saffo. Su BL Magazine mi occupo soprattutto di raccontare come vengono trattati i diritti umani e diritti lgbt+ nel mondo... e qualche volta mi distraggo scrivendo di tv e spettacolo!

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

BDSM e Femminismo: intervista al Non Collettivo Queer di Genova.

Desdemona

legge omofobia zan legge omofobia zan

Legge Zan il 3 agosto alla Camera, il testo approvato dalla Commissione Giustizia

Human Rights

puglia preferenza di genere puglia preferenza di genere

In Puglia si affossa la parità di genere, la politica non difende le donne

Human Rights

willow lesbica willow lesbica

Scooby Gang! Willow, Velma, e le occasioni mancate

Sociality

schiavi italia schiavi italia

Nel 2019 in Italia oltre 2000 “nuovi schiavi” nell’indifferenza generale

Human Rights

I SAPIOSESSUALI e la nuova attrazione che parte dal cervello

Sociality

coming out coming out

I genitori religiosi reagiscono due volte peggio degli altri al coming out dei propri figli

Mondo

erdonag libertà di stampa erdonag libertà di stampa

Con la legge “anti social media” Erdogan censurerà internet

Mondo

Scopri i nostri social
Iscriviti alla newsletter

Ricevi prima di tutti i tuoi articoli

Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora