Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi

Editoriale

CORONAVIRUS. Diario di un redattore in FASE 2 (Giorno 15)

Avrei voluto parlarvi della parziale riapertura della maggior parte delle attività commerciali, di quanto sia buono il caffè al bar, delle mascherine mal messe, del signor Ugo, dirimpettaio che si è messo a suonare il sax sulla strada, il numero più basso di contagi da febbraio e di tanti altri piccoli episodi di pallida positività.


Invece eccomi a dover appuntare sul mio diario un ennesimo episodio più che sgradevole.

Oggi a Roma, esattamente ad Ostia, si è consumata una manifestazione morbosa di squadrismo fascista.

A subire le angherie dei neri la Sindaca Raggi.

Lungi da me incensare la donna politica, distante da me per ideologie. Nonostante io vanti, mio malgrado, qualche hater che mi crede pentastellato, rivendico la distanza politica da Virginia Raggi, sentendomi comunque assolutamente vicino alla figura istituzionale e alla città che rappresenta.

Essere Sindaca di Roma comporta gestire la stessa popolazione dell’Uruguay o di qualche nazione Baltica: non è uno scherzo per nessuno che si metta alla guida della città eterna! Inoltre la nostra capitale è una delle città più importanti del mondo, allo stesso livello di New York, Tokyo o Sidney, solo che è più bella e culturalmente più stimolante.

Detto questo credo sia opportuno indignarci per quello che è accaduto alla Raggi.

Questa mattina s’era recata sul litorale della sua città per effettuare sopralluoghi con gli esercenti e i gestori degli stabilimenti balneari.

Accade che ad attenderla c’è questo “nuovo” gruppo o movimento di cui già ho parlato giorni fa: il movimento delle mascherine tricolori.

Fatto sta che hanno sequestrato la Sindaca accerchiando la sua automobile e urlando minacce senza possibilità di replica.

Sfortuna loro, bravi e diligenti manifestanti “mascherinati”, hanno sbadatamente dimenticato il simbolo del loro movimento mostrando il loro volto.

Ecco, i soliti sciammanati di Casa Pound.


Lo ripeto per tutti coloro che hanno assistito o postato le manifestazioni del Movimento della mascherina tricolore: è un Cavallo di Troia! Sono organizzazioni neo fasciste che hanno strumentalizzato la legittima protesta degli esercenti.

Mi chiedo, quasi come Cicerone con Catilina: “Quousque tandem abutere, Fascis-Testūdo , patientia nostra?”

(Fino a quando dunque, Fascio-Tartaruga, abuserai della nostra pazienza?)

Come si può tollerare un’azione così malsana da non prevedere lo scioglimento di uno dei movimenti più pericolosi per la nostra democrazia?

La nostra capitale non è nuova ad episodi violenti delle frange di estrema destra: solo un anno fa fu incendiata per la seconda volta la libreria “La Pecora Elettrica” nel quartiere Centocelle.

Non è la prima volta che organizzazioni di estrema destra attentino alla Nostra Nazione.

Inoltre tali organizzazioni attingono le loro risorse economiche da oscuri signori che nel corso della storia sono stati capaci di uccidere sequestrare e far esplodere civili.

Secondo la trasmissione Report, tra gli esponenti della nuova estrema destra italiana si nascondono anche i mandanti e i terroristi della Strage di Bologna del 1980.

Spero che ci sia una reazione unanime del mondo politico per arginare queste avvisaglie di sommossa fascista ordita ai danni della nostra Repubblica.

Mi auguro che anche gli esponenti di Destra prendano le distanze da Casa Pound e facciano in modo che alla manifestazione del 2 Giugno a Roma vengano ufficialmente messi alla porta.

Spero che chi di dovere si applichi per lo scioglimento immediato del partito della tartaruga frecciata.

Spero che non ci sia bisogno di assistere ad un nuovo omicidio Matteotti per capire la pericolosità di questi cani sciolti che dovrebbero trovare albergo solo nelle patrie galere.

Dopo l’azione compiuta ai danni di Virginia Raggi, Sindaca di Roma, è impensabile qualunque dialogo o incontro dialettico di chi vorrebbe prendere a mazzate chiunque rappresenti la nostra Repubblica.

NON DOBBIAMO ABBASSARE LA GUARDIA CONTRO I FASCISTI!

Avatar

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

stormfront stormfront

Inside… The Boys, le differenze LGBT tra serie e fumetto

Sociality

equality effequ equality effequ

La Parità di Genere sulla carta stampata: EffeQu sostituisce il maschile generico.

Desdemona

ace week ace week

“Sono asessuale, non invisibile!”. La storia di S., attivista asessuale (intervista)

Human Rights

100 anni di Pura Fantasia. Rodari: l’anniversario particolare

Storie e Culture

DUMBO (1941) DUMBO (1941)

DUMBO (1941) _ Della Diversità fare una Virtù (recensione)

Spettacolo

copertina copertina

La Polonia limita ancora il diritto all’aborto

Mondo

legge omofobia zan legge omofobia zan

Legge Zan alla Camera il 27 ottobre: il testo e gli scenari possibili

Human Rights

Conte VS le mascherine: ci pensano i Ferragnez

Sociality

Scopri i nostri social