fbpx
Connettiti con noi

Editoriale

CORONAVIRUS. Diario di un redattore in quarantena. -Giorno 19 –

Ph. Orlando Innaurato

Diciannovesimo giorno di quarantena. Venerdì 13!


Non ci facciamo mancare nulla!

Ad inaugurare questo venerdì ci hanno pensato due potenti europei.

Christine Lagarde, Presidentessa della BCE, che con il fare della Contessa Serbelloni-Mazzanti-Viendalmare, ha dichiarato “Lo Spread è affare dei singoli stati”… e le borse mondiali “giù” come la Luna nella celebre canzone di Lonedana Bertè ma con effetti devastanti.

European Central Bank (ECB) President Christine Lagarde

Il secondo nefasto e prodigioso potente è stato il premier inglese Boris Johnson. In conferenza stampa ha ammesso a tutti i britannici ” abituatevi a perdere i vostri cari” dopo un inopportuno panegirico sul fatto che la Gran Bretagna non adotterà misure cautelative contro il coronavirus.

E le Borse a picco.

Insomma grazie a questi due soggetti ci siamo impoveriti tutti.

Spero soltanto che per le prossime conferenze stampa i rispettivi collaboratori non dimentichino di somministrare alla Presidentessa della BCE e a quella macchietta di monicelliana memoria di Johnson almeno 10 gocce di Xanax…

Devo dire che da quando questa quarantena è stata allargata nel resto d’Italia, livellando le realtà ed il quotidiano di ognuno di noi, quasi quasi si rimane colpiti di come, tra le peculiarità del carattere nazionale, esca fuori la resilienza.

Mai parola fu più tatuata.

Volevo appuntarmi delle splendide iniziative che un po’ come funghi stanno spuntando in Italia dal genio italiano rimasto tra le mura domestiche.

La prima è quella nata da alcune mamme abruzzesi: un arcobaleno dipinto dai bambini realizzato su fogli, cartelloni, lenzuoli con sotto la scritta “Andrà tutto bene”.


Città e paesi invasi dai coloratissimi arcobaleni che sembra quasi San Francisco a giugno nel mese del Pride, o il set del Mago di Oz.

F.A.N.T.A.S.T.I.C.O.

Riporto qui le prime foto dell’iniziativa!

I Bambini ed i genitori di Sant’Eusanio del Sangro (Ch)

La seconda iniziativa , a mio avviso bellissima, è quella cominciata a Benevento.

In un grande palazzo della città delle streghe, condomini armati di tamburi hanno creato un vero e proprio happening folkloristico con una “tammurriata” eccezionale!

Proprio da questa iniziativa di balconi cantanti oggi mi cimenterò anche io nel cantare al balcone… certo sono in Lombardia, ma chissà, magari anche qui al nord iniziamo questa piccola rivoluzione gentile degli animi costretti in casa!

Vi invito a seguire la diretta sui canali social e, se vi va, fatelo anche voi da casa vostra ed utilizzate l’ashtag

#vicinivicini

Avatar

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

Donne e madri di ‘Ndrangheta: l’altra metà del crimine

Legalità

Sassari è transfemminista: arriva il festival “Tzua!”.

Desdemona

oberyn bisessuale oberyn bisessuale

#Le5 serie tv con personaggi bisessuali

Spettacolo

“L’Architettrice” di MELANIA G. MAZZUCCO (Einaudi) Recensione

Storie e Culture

podcast sessuali podcast sessuali

Il sesso, il cibo e i PODCAST EROTICI. Dove andremo a finire?

Sociality

leghisti omofobi siena condannati leghisti omofobi siena condannati

Offesero docente gay su Facebook: condannati per diffamazione a Siena

Human Rights

STO PENSANDO DI FINIRLA QUI (2020) di Charlie Kaufman STO PENSANDO DI FINIRLA QUI (2020) di Charlie Kaufman

STO PENSANDO DI FINIRLA QUI _ Rimpiangere di non aver vissuto (recensione)

Spettacolo

reato universale maternità surrogata reato universale maternità surrogata

Maternità surrogata “reato universale”: la proposta di Giorgia Meloni

Human Rights

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora