fbpx
Connettiti con noi
alessandro zan legge omofobia
L'onorevole Alessandro Zan durante la diretta facebook.

Human Rights

Ddl omotransfobia, ennesimo rinvio. Zan chiede l’intervento della Presidente del Senato

Un rinvio sine die, un tunnel da quale pare non esserci via d’uscita. Il percorso al Senato del ddl Zan contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo subisce un nuovo, prevedibile stop, ancora a causa del presidente della Commissione Giustizia Andrea Ostellari della Lega.


Era atteso per oggi l’ufficio di presidenza della commissione che avrebbe dovuto calendarizzare la discussione della legge Zan, già approvata al Senato. Ostellari, dopo aver ricevuto l’ok dalla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati per l’unificazione dei testi presenti, ha di nuovo negato di procedere alla discussione del testo con l’ennesimo pretesto, rinviando la decisione alla conferenza dei capigruppo dell’aula.

Il motivo starebbe proprio nella mancanza di volontà della Lega, partito della maggioranza, di procedere all’esame del testo ponendo una sorta di diritto di veto, proprio in quanto componente della coalizione di governo. Un veto del tutto arbitrario e incomprensibile, su una legge di iniziativa parlamentare.

Alessandro Zan, nel comunicato pubblicato su facebook poche ore fa, ha chiesto l’intervento della presidente Casellati per uscire dall’impasse e porre un argine all’ostruzionismo antidemocratico della Lega.

È inaudito che il presidente di una commissione neghi il diritto alla discussione di una legge ad un’aula parlamentare e che un provvedimento sia ostaggio di una minoranza contraria.

Scritto da

Sono nato in Puglia, terra di ulivi e mare, e oggi mi divido tra la città Eterna e la città Unica che mi ha visto nascere. La scrittura per me è disciplina, bellezza e cultura, per questo nella vita revisiono testi e mi occupo di editing. Su BL Magazine coordino la linea editoriale e mi occupo di raccontare i diritti umani e i diritti lgbt+ nel mondo... e mi distraggo scrivendo di cultura e spettacolo!

Mostra i commenti

Articoli simili

JANE BY CHARLOTTE, 2021 di Charlotte Gainsbourg JANE BY CHARLOTTE, 2021 di Charlotte Gainsbourg

JANE BY CHARLOTTE _ Un dialogo sincero e disarmante tra una madre e una figlia (recensione)

Spettacolo

Luisa Fantasia: vittima trasversale della ‘Ndrangheta

Legalità

I rischi del corteggiamento: le insidie nascoste.

Legalità

america diritto armi america diritto armi

La Corte Suprema Americana cancella il diritto all’aborto ma rafforza quello alla detenzione di armi

Human Rights

Scopri i nostri social
×