fbpx
Connettiti con noi

Dr. Rainbow

Differenze tra genere, sesso, identità di genere e salute: la posizione dell’OMS

Il genere si riferisce alle caratteristiche di donne, uomini, ragazze e ragazzi che sono socialmente costruite.


Ciò include norme, comportamenti e ruoli associati all’essere una donna, un uomo, una ragazza o un ragazzo, così come le relazioni tra loro. In quanto costrutto sociale, il genere varia da società a società e può cambiare nel tempo.

Il genere è gerarchico e produce disuguaglianze che si intersecano con altre disuguaglianze sociali ed economiche. La discriminazione di genere si interseca con altri fattori di discriminazione, come l’etnia, lo stato socio-economico, la disabilità, l’età, la posizione geografica, l’identità di genere e l’orientamento sessuale, tra gli altri. Questo è indicato come intersezionalità.

Il genere interagisce con il sesso ma ne è diverso: il sesso si riferisce alle diverse caratteristiche biologiche e fisiologiche di femmine, maschi e persone intersessuali, come cromosomi, ormoni e organi riproduttivi.

Il genere e il sesso sono correlati ma diversi dall’identità di genere. L’identità di genere si riferisce all’esperienza di genere profondamente sentita, interna e individuale di una persona, che può o meno corrispondere alla fisiologia della persona o al sesso designato alla nascita. Il genere influenza l’esperienza e l’accesso delle persone all’assistenza sanitaria.

Il modo in cui i servizi sanitari sono organizzati e forniti può limitare o consentire l’accesso di una persona alle informazioni, al supporto e ai servizi sanitari e al risultato di tali incontri. I servizi sanitari dovrebbero essere economici, accessibili e accettabili per tutti e forniti con qualità, equità e dignità.

La discriminazione di genere che si abbatte sulle donne

La disuguaglianza di genere e la discriminazione affrontate da donne e ragazze mettono a rischio la loro salute e il loro benessere. Le donne e le ragazze affrontano spesso barriere maggiori rispetto agli uomini e ai ragazzi per accedere alle informazioni e ai servizi sanitari. Queste barriere includono limitazioni alla mobilità; mancanza di accesso al potere decisionale; tassi di alfabetizzazione inferiori; atteggiamenti discriminatori delle comunità e degli operatori sanitari; e la mancanza di formazione e consapevolezza tra gli operatori sanitari e i sistemi sanitari dei bisogni sanitari specifici che si pongono davanti a donne e ragazze.

Di conseguenza, queste ultime affrontano maggiori rischi di gravidanze involontarie, infezioni trasmesse sessualmente tra cui HIV, cancro cervicale, malnutrizione, ipovisione, infezioni respiratorie, malnutrizione e abuso sugli anziani, tra le altre cose. Le donne e le ragazze affrontano anche livelli inaccettabilmente alti di violenza radicati nella disuguaglianza di genere, e sono a grave rischio di pratiche dannose come le mutilazioni genitali femminili e il matrimonio infantile, precoce e forzato.


I dati dell’OMS mostrano che circa 1 donna su 3 in tutto il mondo ha subito violenza fisica e / o sessuale da parte del partner intimo o violenza sessuale senza partner nella loro vita.

Quando le norme di genere danneggiano anche gli uomini

Norme di genere dannose, in particolare quelle relative a nozioni rigide di
mascolinità, possono anche influire negativamente sulla salute e sul
benessere dei ragazzi e degli uomini
. Ad esempio, nozioni specifiche di mascolinità possono incoraggiare ragazzi e uomini a fumare, assumersi rischi sessuali e di altro tipo per la salute, abusare di alcol e non cercare aiuto o assistenza sanitaria.

Tali norme di genere contribuiscono acché venga perpetrata violenza da parte di ragazzi e uomini, oltre ad essere soggetti a violenza essi stessi. Tutto ciò può contribuire ad alimentare gravi implicazioni per la loro salute mentale.

Le rigide norme di genere influenzano negativamente anche le persone con identità di genere diverse, che spesso subiscono violenza, stigma e discriminazione, anche nelle strutture sanitarie. Di conseguenza, sono a maggior rischio di HIV e problemi di salute mentale, compreso il suicidio.


Il ruolo dell’OMS

Il lavoro dell’OMS è allineato e sostiene il progresso degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, in particolare l‘OSS 3: garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti a tutte le età; e l’OSS 5: raggiungere l’uguaglianza di genere e responsabilizzare tutte le donne e le ragazze.

L’Organizzazione è impegnata nella non discriminazione e nel non lasciare indietro nessuno. Cerca di garantire che ogni persona, indipendentemente dal genere o dal sesso, possa vivere una vita sana.

La disuguaglianza di genere ostacola il progresso per soddisfare il diritto di tutti alla salute. Gli sforzi a sostegno della copertura sanitaria universale (UHC) devono concentrarsi sul raggiungimento di coloro che più spesso sono rimasti indietro, come le persone emarginate, stigmatizzate e geograficamente isolate di tutti i sessi e identità di genere, con un’attenzione particolare a coloro che si trovano in situazioni di maggiore vulnerabilità, compresi i poveri persone, persone con disabilità e popolazioni razzializzate e autoctone.

Affrontare la discriminazione contro donne e ragazze è fondamentale per raggiungere l’UHC.

L’OMS sviluppa norme, standard e linee guida sulla fornitura e fornitura di servizi sanitari sensibili al genere e commissiona ricerche su questioni incentrate sull’uguaglianza di genere, i diritti umani e l’equità nella salute.

L’OMS sostiene anche l’azione a livello nazionale per rafforzare la risposta del settore sanitario alla violenza di genere, nonché per affrontare l’uguaglianza di genere nello sviluppo della forza lavoro sanitaria e le barriere legate al genere ai servizi sanitari.

Articolo originale apparso su who.int
Traduzione in italiano per Doctor Rainbow a cura di Francesco Grassellini

Scritto da

Mostra i commenti

Articoli simili

LA MAFIA SPIEGATA AI BAMBINI di M. Rizzo e L. Bonaccorso (BeccoGiallo) | Recensione

Storie e Culture

TITANE (2021) di Julia Ducornau TITANE (2021) di Julia Ducornau

TITANE – La calcolata ferocia di una nuova (!?) forma di cinema (recensione)

Spettacolo

grace jones I'm not perfect grace jones I'm not perfect

L’Arte omaggiata dai video musicali: Grace Jones, Madonna e Lady Gaga

Storie e Culture

freedom flag freedom flag

Tutti la conoscono ma chi sa la storia della freedom flag?

Sociality

Scopri i nostri social
×