fbpx
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi

Storie e Culture

Disney goes Rainbow!

  Il nuovo millennio sembra arrivare anche per il mondo di Topolino, Pippo e Paperino.


Il 2017 è stato un anno particolarmente arcobaleno per il colosso della produzione californiana. Il mondo più fiabesco e fatato della TV per bambini si è aperto alle tematiche LGBT ed ha inserito, all’interno del suo palinsesto, personaggi dal chiaro stampo omosessuale.

Il primo in assoluto è stato il frizzante “Le Tont”, nella versione cinematografica del classico Disney “La bella e la bestia”. Ricordiamo che Le Tont è il braccio destro di Gaston, amico fidato e supporter dell’antagonista per tutte le malsane idee di conquistare il cuore della fantastica Emma Watson.

Finalmente è bello poter vedere come anche in un mondo così conservatore come quello Disney si sia fatto un passo in avanti verso l’apertura alle tematiche LGBT nei propri prodotti televisivi e cinematografici.

D’altra parte, la nota dolente di questo personaggio è che simboleggia molto sonoramente tutti gli stereotipi gay più facilmente riconosciuti: voce squillante, movimenti effeminati, maniacale cura nell’abbinamento dei colori, ecc.

Non sono tuttavia la sua statura o i suoi modi femminili a destare la mia indignazione, ma la linea narrativa scelta. L’attore che interpreta Le Tont, infatti, afferma: “È un personaggio che un giorno vuole essere come Gaston e un altro vorrebbe invece baciare Gaston”.

L’intento della Disney è molto chiaro e soprattutto apprezzato, la stessa casa di produzione afferma la volontà di inviare un chiaro segno di inclusione, secondo me poco riuscito. Avrebbero potuto scegliere un personaggio con una caratterizzazione differente, invece dell’amico zerbino dell’antagonista che emula lo stesso nella vana speranza di poter conquistare il suo cuore.

Ad ogni modo, è da apprezzare l’intento della Disney con il suo sforzo nel volersi allineare ad un mondo che grida inclusione! Riusciranno secondo voi in questo intento senza cadere negli stereotipi e nei luoghi comuni? Lo scopriremo con i prossimi personaggi: il protagonista di una serie per ragazzi in onda su Disney Channel oppure con un’Elsa di Frozen dichiaratamente lesbica (che è stata coinvolta anche nelle ultime vicende della campagna elettorale di questo paese), staremo a vedere!


Scritto da

Un aspirante unicorno amante della vita, degli amici e di tutto ciò che appartiene al mondo social! Follemente innamorato dell'idea che ognuno di noi può fare la differenza! Campano di origine, romano di adozione ogni primo venerdì del mese su Bl Magazine con la rubrica #BLTALES.

Mostra i commenti

Articoli simili

L’ex tennista gay Brian Vahaly contro l’ATP: “non aiuta l’inclusione delle persone lgbt+ nel tennis”

Mondo

Monolite Monza Monolite Monza

MONZA: è apparso un MONOLITE Arcobaleno ai piedi della statua del Re

News

11 ottobre: COMING OUT DAY. Quando dichiararsi rende liberi

Human Rights

La superba gioventù La superba gioventù

Letture da Pride Month: La Superba Gioventù di Pablo Simonetti (recensione)

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×