fbpx
Connettiti con noi
luis sepulveda coronavirus

Spettacolo

È morto Luis Sepulveda, aveva contratto il Coronavirus

È venuto a mancare lo scrittore cileno Luis Sepulveda, aveva settant’anni ed era ricoverato dallo scorso 29 febbraio all’ospedale di Oviedo per aver contratto il Coronavirus. Era entrato in rianimazione il 12 marzo.


Durante la sua carriera è sempre stato un fervente attivista dei diritti umani, schierandosi apertamente contro la dittatura di Augusto Pinochet, sotto il cui regime era stato incarcerato.

Autore di oltre 20 romanzi, libri di viaggio, sceneggiature e saggi, è famoso per aver scritto, tra le altre cose, “La gabbianella e il gatto” e “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore“.

All’attività di autore ha affiancato quella di sceneggiatore e regista. Residente a Gijón, nelle Asturie dal 1997, aveva contratto il Coronavirus di ritorno al festival letterario Correntes d’Éscritas in Portogallo lo scorso mese di febbraio.

Scritto da

Sono nato in Puglia, terra di ulivi e mare, e oggi mi divido tra la città Eterna e la città Unica che mi ha visto nascere. La scrittura per me è disciplina, bellezza e cultura, per questo nella vita revisiono testi e mi occupo di editing. Su BL Magazine coordino la linea editoriale e mi occupo di raccontare i diritti umani e i diritti lgbt+ nel mondo... e mi distraggo scrivendo di cultura e spettacolo!

Mostra i commenti

Articoli simili

Back to school… col Maestro Innaurato, firma storica di BL: «Flavia Vento mi ha messo in difficoltà!»

Spettacolo

Covid: l’allarme di Antigone per la quarta ondata nelle carceri

Legalità

In Corea del Sud crescono i gruppi antifemministi: perché?

Desdemona

TU NON CONOSCI LA VERGOGNA di Drusilla Foer (Mondadori) | Recensione

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×