fbpx
Connettiti con noi

Spettacolo

Emmy Awards 2018: Game of Thrones guida le nominations

Sono state rese note ieri le nominations per i Primetime Emmy Awards 2018, i premi della tv americana assegnati ogni anno dalla Academy of Television Arts & Sciences.


Dopo un anno di assenza, è tornato a fare incetta di nominations Game Of Thrones (Il Trono di Spade), andato in onda con la sua settima stagione la scorsa estate su HBO.

I favoriti

Ben 22 le candidature per l’epica serie basata sui romanzi di George R. R. Martin: tra le più ambite, “Migliore serie drammatica“, due menzioni per il “Miglior attore non protagonista” (Nikolaj Coster-Waldau / Jaime Lannister e Peter Dinklage / Tyrion Thrones”), una per la “Migliore attrice non protagonista” (Lena Headey / Cersei Lannister) e Guest Actress in serie drama (Diana Rigg / Lady Olenna Tyrell, “Tell Cersei I want her to know it was me…”).

Segue a ruota con 21 nomine Westworld (Miglior Serie Drammatica, Miglior attore protagonisti per Ed Harris / L’uomo in nero, Jeffrey Wright/Arnold Weber ed Evan Rachel Wood / Dolores Abernathy).

Game of Thrones

Rainbow nominations

Per quanto riguarda i personaggi e le serie di stampo lgbt, il produttore Ryan Murphy centra numerose nomination per le sue due creature American Horror Story: Cult e American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace. Per quest’ultima, candidata anche come miniserie, spiccano le nomine per gli attori Darren Criss / Andrew Cunanan, Penelope Cruz / Donatella Versace, Edgar Ramirez / Gianni Versace e Finn Wittrock / Jeffrey Trail.

Ancora, spiccano le candidature di Lily Tomlin (Grace & Frankie), Megan Mulally (la Karen Walker di Will & Grace), Molly Shannon (“Crazy Val” di Will & Grace).

Dalla serie “Will & Grace”

Gli altri candidati

Altri sorvegliati speciali, per tutti gli appassionati di Serie Tv, saranno The Handmaid’s Tale, (9 nomination) The Crown, The Marvelous Mrs. Maisel e This is us (5 a testa). Tre potenziali premi per Stranger Things.

A bocca asciutta David Lynch, che proprio lo scorso anno è tornato dopo venticinque anni con Twin Peacks.

In quanto a case di produzione, Netflix supera Hbo per 112 candidature a 108.

The Crown

La cerimonia di premiazione

Gli Emmy saranno consegnati nel corso di una serata di gala il prossimo 17 settembre presso il Microsoft Theatre di Los Angeles. Condurranno Michael Che e Colin Jost, già nel cast di Saturday Night Live.

La serata sarà trasmessa dall’emittente NBC. Durante la serata sarà ricordato il famoso chef stellato Anthony Bourdain, suicidatosi lo scorso 8 giugno, che con il suo show di cucina “Parts Unknown” ha collezionato otto nomination postume.

Qui tutte le nominations


Il nome Emmy rappresenta il femminile del termine “immy”, con la quale sono indicati i tubi da ripresa, piuttosto nel mondo della produzione televisiva. La statuetta si è voluto rappresenta una donna alata con un atomo tra le mani. Mentre le ali rappresentano la musa dell’arte, l’atomo è l’elettrone simboleggiano la scienza.

Nicola Napoletano
Scritto da

Sono nato a Monopoli (BA) 34 anni fa. Cresciuto a pane e prosciutto e una passione smodata per la scrittura, oggi mi divido tra la Puglia e la Città Eterna. Adoro il mare azzurro, i film di François Truffaut, il vino rosé e le poesie di Saffo. Su BL Magazine mi occupo soprattutto di raccontare come vengono trattati i diritti umani e diritti lgbt+ nel mondo... e qualche volta mi distraggo scrivendo di tv e spettacolo!

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora