Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi
GAMBERETTI PER TUTTI (2019)

Spettacolo

GAMBERETTI PER TUTTI _ Mai più soli. Un tuffo di libertà (recensione)

GAMBERETTI PER TUTTI è uno di quei film che nella loro semplicità riescono a toccare le corde del cuore e allo stesso tempo a sensibilizzare l’opinione pubblica su temi importanti come il rispetto per il prossimo, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale.


A seguito di un’infelice esternazione di natura omofoba in diretta tv, il vice campione di nuoto Matthias Le Goff viene invitato/costretto ad allenare i “The Paillet Shrimp”, una squadra di pallanuoto gay. Nei mesi di preparazione, in vista dei Gay Games, Le Goff avrà modo di ricredersi su di un mondo a lui sconosciuto.

Cédric Le Gallo e Maxime Govare scrivono a due mani e dirigono una commedia frizzante e sincera che, seppure nei limiti di una regia poco incisiva e una sceneggiatura che avrebbe meritato maggiore attenzione su certi snodi narrativi, riesce a farsi amare e riesce ad arrivare al cuore di tutti.

GAMBERETTI PER TUTTI è ispirato e dedicato a una vera squadra di pallanuoto “Les Cravettes Paillettées” e alle persone che nel loro piccolo, esponendosi e diventando modello per tanti giovani, hanno contribuito a combattere l’ignoranza e l’omofobia.

Il film dicevamo ha qualche limite di sceneggiatura (le dispute interne al gruppo scoppiano e si risolvono con una velocità disarmante), ma riescono a dare un minimo di spessore ai tanti personaggi presenti, evidenziandone pian piano il carattere e guardando alle battaglie che tutti devono combattere ogni giorno (chi il pregiudizio, chi l’allontanamento dalla propria famiglia, chi la malattia, chi deve necessariamente mettere da parte i propri egoismi per il bene dei propri figli, etc…).

una sequenza tratta dal film GAMBERETTI PER TUTTI tra cui spiccano i volti di Nicolas Gob e Alban Lenoir

Sono tante le gag disseminate lungo il percorso, ma trovano un giusto equilibrio con altrettanti momenti intimi e toccanti che non appesantiscono mai la trama, semmai offrono maggiori sfumature all’intera opera. Il tutto supportato da una soundtrack irresistibile che guarda alle icone intramontabili come Celine Dion e c’è pure spazio per una cover della nostra Sabrina Salerno, fino alla bellissima “Holding Out For a Hero” di Bonnie Tyler.

In definitiva GAMBERETTI PER TUTTI, paillettato ibrido tra PRISCILLA – REGINA DEL DESERTO e FULL MONTY, è un film che merita di essere visto per il suo messaggio di inclusione e per il suo saper guardare al mondo gay evidenziandone sogni e ipocrisie e paure che sono le stesse di tutti, perché prima di tutto esseri umani, figli, compagni, padri e amici che desiderano solo trovare un proprio spazio nel mondo.

GAMBERETTI PER TUTTI _ Mai più soli. Un tuffo di libertà (recensione)
6.3 Recensione
Regia
Sceneggiatura
Cast e Recitazione
Fotografia
Montaggio

Avatar
Scritto da

Ossessionato dal trovare delle costanti nelle incostanze degli intenti di noi esseri umani, quando non mi trovo a contemplare le stelle, mi piace perdermi dentro a un film o a una canzone.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

discriminazione asessuali discriminazione asessuali

L’afobia vista da un’attivista asessuale: cos’è e come si manifesta (intervista)

Human Rights

Telegram: “DeepNude” e siamo nudi con un click

Sociality

ddl zan 28 ottobre emendamenti ddl zan 28 ottobre emendamenti

Camera: il ddl Zan prosegue spedito e accoglie anche il contrasto all’abilismo

Human Rights

camilla ragazza lesbica camilla ragazza lesbica

La vicina è lesbica, l’aggrediscono e le danneggiano l’auto: lo sfogo di Camilla sui social

Human Rights

dancer in the dark vent'anni dancer in the dark vent'anni

DANCER IN THE DARK: il “musical” di Lars von Trier usciva in Italia 20 anni fa

Spettacolo

presidente conte dpcm presidente conte dpcm

DPCM 25 Ottobre 2020: Lockdown mascherato, disastro assicurato.

Legalità

ddl omofobia pregiudiziale ddl omofobia pregiudiziale

RESPINTA la pregiudiziale di costituzionalità del DDL ZAN, comincia il voto agli emendamenti

Human Rights

stormfront stormfront

Inside… The Boys, le differenze LGBT tra serie e fumetto

Sociality

Scopri i nostri social