fbpx
Connettiti con noi

Mondo

Il Canada vieta le “terapie di conversione per LGBTQIAP+”

(OTTAWA) La Camera dei Comuni canadese ha votato all’unanimità il divieto alla cosiddetta “terapia di conversione LGBT”.


La legislazione canadese renderà illegale che un minore si sottoponga alla pratica o che qualcuno la subisca senza deliberata manifestazione d’interesse. Questo accadrà solo quando il Senato canadese, la prossima settimana avallerà la norma.

Il disegno di legge federale è stato proposto dai liberali del partito del primo ministro Justin Trudeau. Durante il dibattito parlamentare tutte le forze politiche, anche quelle più conservatrici, hanno accolto favorevolmente la proposta.

Il disegno di legge ora deve essere approvato dalla camera alta del parlamento: il Senato.

La terapia di conversione, che pretende di cambiare l’orientamento sessuale o l’identità di genere degli individui, è stata ampiamente screditata dal mondo scientifico canadese.

Fatto da segnalare è stato il post seduta parlamentare dove i deputati liberali hanno attraversato il corridoio del Parlamento di Ottawa per stringere la mano e abbracciare le loro controparti conservatrici: è la prima volta che accade nella storia del paese.

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Mostra i commenti

Articoli simili

L’omosessualità nel Codice penale preunitario e postunitario italiano

Storie e Culture

spot televisivi coming out spot televisivi coming out

#Le5 pubblicità sul Coming Out (Coming Out Day)

Sociality

francesco d'assisi di Borbone francesco d'assisi di Borbone

La storia di Francesco d’Assisi di Borbone, il misterioso Re consorte a cui piacevano i merletti

Storie e Culture

Zannoni (con la sua faina) vince il 60° Premio Campiello

News

Scopri i nostri social
×