fbpx
Connettiti con noi

Desdemona

Il sessismo interiorizzato di Barbara Palombelli in diretta TV

Quello a cui hanno assistito milioni di telespettatrici e telespettatori su Forum, è l’osceno epilogo di una settimana bagnata dal sangue di sette donne vittime di femminicidio.


La conduttrice e giornalista Barbara Palombelli, in soli 40 secondi, ha detto tutto l’indicibile in TV che esula totalmente dalla deontologia giornalistica: instillare un sospetto nelle telespettatrici e nei telespettatori, vomitando serpeggianti allusioni per “giustificare” degli uomini criminali.

Vi riportiamo nel virgolettato le testuali parole di Palombelli:

“Negli ultimi sette giorni ci sono state sette donne uccise presumibilmente da sette uomini. A volte è lecito anche domandarsi se questi uomini erano completamente fuori di testa, completamente obnubilati oppure c’è stato anche un comportamento esasperante e aggressivo anche dall’altra parte? È una domanda che dobbiamo farci per forza, soprattutto in questa sede, in tribunale bisogna esaminare tutte le ipotesi”

La giornalista dichiarando questo ha rotto quella fragile e delicata connessione con la cittadinanza chiamata “advocacy dei mass media”: condurre l’opinione pubblica a domandarsi cose che spingerebbero ad istillare dubbi e sospetti. Che voglia inscenare il “volume 2″ del delitto di Avetrana o il revival di quello di Cogne? Cara Palombelli, giornalista è conduttrice, non si possono fare queste domande in diretta tv: ” c’è stato anche un comportamento esasperante e aggressivo anche dall’altra parte? È una domanda che dobbiamo farci per forza “. Questa è una domanda che tu giornalista non puoi e non devi farti. Nessun comportamento al mondo può minimamente giustificare o creare attenuanti per un omicidio. Creare il dubbio sul grado di “rompimento di coglioni della coniuge/partner/compagna/vicina di casa” ci ha reso manifesto il sessismo interiorizzato di Barbara Palombelli.

Attualmente non sono ancora pervenuti chiarimenti della giornalista. Sta di fatto che è aberrante credere che esistano “femminicidi per legittima esasperazione“. In Italia abbiamo ancora un profondissimo problema culturale di possessività maschile accettato anche da moltissime donne.

Il sessismo interiorizzato di Barbara Palombelli in diretta Tv ne è un esempio palese.

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Mostra i commenti

Articoli simili

Zannoni (con la sua faina) vince il 60° Premio Campiello

News

I MIEI STUPIDI INTENTI di Bernardo Zannoni (Sellerio) | Finalista Premio John Fante 2022

Storie e Culture

IL GIORNO IN CUI DIEDI FUOCO ALLA MIA CASA di Francesca Mattei (Pidgin) | Finalista premio John Fante 2022

Storie e Culture

MAI STATI INNOCENTI di Valeria Gargiullo (Salani) | Finalista Premio John Fante 2022

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×