Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi

News

In 3000 a “Ora Basta!” la manifestazione nazionale a sostegno del ddl Zan

Libertà di parola significa responsabilità di parola!” a dirlo dal palco in Piazza della Scala a 3000 persone è stata Giulia Viola Pacilli tra le vittime di misoginia via web.


In piazza, con i segni per terra per assicurare il distanziamento, gli avvisi continui e i volontari attenti a prevenire assembramenti. Ma è piazza, e lo è come anteprima di quello che dal 20 ottobre arriverà in parlamento, quella legge Zan contro l’omolesbobitransfobia e la misoginia. A Milano, oggi, 10 ottobre, dalle 15 in piazza della Scala, I Sentinelli hanno organizzato la manifestazione per dire “Ora basta! – Violenza e discriminazione non sono un’opinione”. Tremila persone sono accorse in Piazza della Scala.

Non solo sono numeri sbalorditivi in epoca Covid, ma questa manifestazione – ha affermato Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli – vede insieme anime diverse ma con un obiettivo comune: guarderemo quello che succede in Parlamento con grandissima attenzione”

Moltissime le sigle presenti: Boa – Brianza Oltre l’Arcobaleno, Arci Milano Lodi Monza-Brianza, Amnesty International, Action Aid, All Out, Aned MIlano, Da voce al rispetto!, Agedo Milano, Poliedro, Renzo e Lucio, Acet, Mamme per la pelle, Insieme senza Muri, Casa Comune, Rete Italiana Antifascista, Razzismo Brutta Storia, Aned, , Famiglie Arcobaleno Associazione Genitori Omosessuali, movimento antirazzista italiano, Energie Sociali Jesurum, solo per citarne alcune.Sulla pagina Facebook troverete tutte le associazioni presenti in piazza.

Moltissime persone del mondo dello spettacolo e della politica hanno invitato i cittadini a partecipare. Tiziano FerroFiorella Mannoia, il neoeletto consigliere regionale toscano Iacopo Melio, Marianna AprileMara MaionchiAlessandra FaiellaJonhatan BazziVeronica PivettiNina ZilliFranco GrilliniPierfrancesco MajorinoNichi VendolaNicola FratoianniSaturninoMalika Ayane (anche con un tweet ripreso da Paola Turci). Tutti con un messaggio: “Ora basta”

Avatar

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

discriminazione asessuali discriminazione asessuali

L’afobia vista da un’attivista asessuale: cos’è e come si manifesta (intervista)

Human Rights

Telegram: “DeepNude” e siamo nudi con un click

Sociality

ddl zan 28 ottobre emendamenti ddl zan 28 ottobre emendamenti

Camera: il ddl Zan prosegue spedito e accoglie anche il contrasto all’abilismo

Human Rights

camilla ragazza lesbica camilla ragazza lesbica

La vicina è lesbica, l’aggrediscono e le danneggiano l’auto: lo sfogo di Camilla sui social

Human Rights

dancer in the dark vent'anni dancer in the dark vent'anni

DANCER IN THE DARK: il “musical” di Lars von Trier usciva in Italia 20 anni fa

Spettacolo

presidente conte dpcm presidente conte dpcm

DPCM 25 Ottobre 2020: Lockdown mascherato, disastro assicurato.

Legalità

ddl omofobia pregiudiziale ddl omofobia pregiudiziale

RESPINTA la pregiudiziale di costituzionalità del DDL ZAN, comincia il voto agli emendamenti

Human Rights

stormfront stormfront

Inside… The Boys, le differenze LGBT tra serie e fumetto

Sociality

Scopri i nostri social