fbpx
Connettiti con noi
falqui varietà

Spettacolo

#Le5 trasmissioni cult (e le sigle!) dirette da Antonello Falqui

#1 / STUDIO UNO – Dada-un-pa (Le Gemelle Kessler, 1961)

Dici “Studio Uno” e dici “Storia della tv”.


Il titolo del programma prendeva spunto dallo Studio 1 di via Teulada a Roma, dove veniva registrato lo show, che diventò popolarissimo in breve tempo anche per lo stile innovativo impostato dallo stesso Falqui: scenografie essenziali, ampi spazi e cambi di scena a vista.

Studio Uno è stato il palcoscenico dell’eccellenza dello spettacolo degli anni ’60: Arturo Testa, Luciano Salce, Lelio Luttazzi, Rita Pavone, Milly, Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Particolare successo ebbe la cantante Mina, che nella sua rubrica “L’uomo per me” si ritrovò a duettare con Totò (che proprio a Studio Uno fece la sua ultima apparizione in tv), Nino Manfredi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Alberto Sordi.

Da-da-un-pa” fu la prima sigla d’apertura di Studio Uno (annata 1961) portata al successo dalle Gemelle Kessler. La canzone, scritta da Bruno Verde e Dino Canfora, divenne celebre anche per la divertente coreografia ideata da Don Lurio.

“Da-da-un-pa” fu solo la prima sigla delle Kessler a Studio uno: nel 1965 tornarono con un altro successo, “La notte è piccola“, mentre nel 1969 fu la volta di “Canzonissima” con un’altra indimenticabile sigla, “Quelli belli come noi”. Alla regia, sempre Antonello Falqui.

Usa le frecce <-> per scorrere

Scritto da

Sono nato in Puglia, terra di ulivi e mare, e oggi mi divido tra la città Eterna e la città Unica che mi ha visto nascere. La scrittura per me è disciplina, bellezza e cultura, per questo nella vita revisiono testi e mi occupo di editing. Su BL Magazine coordino la linea editoriale e mi occupo di raccontare i diritti umani e i diritti lgbt+ nel mondo... e mi distraggo scrivendo di cultura e spettacolo!

Mostra i commenti

Articoli simili

Torna il JOHN FANTE Festival giunto alla 17^ edizione

News

NOVA di Fabio Bacà (Adelphi) | Recensione

Storie e Culture

Pseudo-emancipazione mafiosa: Lucia Palmieri da consorte a paciere

Legalità

HO AMATO ANCHE LA TERRA di Maura Chiulli (Hacca) | Recensione

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×