fbpx
Connettiti con noi

Legalità

Mafia nigeriana: spaccio, droga e riciclaggio raccontati nel documentario “Black Mafia”

Spaccio, prostituzione, riciclaggio di denaro. Riti di iniziazione, gradi, ruoli e gruppi di controllo. Per anni sottovalutata, la mafia nigeriana attualmente ha un ruolo centrale nelle maggiori città italiane, a partire dalle zone di Barriera di Milano e Aurora a Torino, prima zona di espansione in Italia dell’organizzazione.


Associazione a delinquere

Nel nostro paese sono attivi cinque cult: i Black Axe, gli Eiye, i Viking, i Maphite e i Bucaneer, collegati tra loro da sovrastrutture e composti al loro interno da diverse famiglie. Generalmente, ogni famiglia è composta da circa mille affiliati. La mafia nigeriana è gerarchicamente organizzata e ramificata in tutto il mondo. “Non è una mafia “raffinata”, è violenta, non ha la capacità di pervadere i settori della società come le altre organizzazioni criminali tradizionali. Ma non per questo va sottovalutata.”

A Torino i tentacoli della mafia nigeriana tra narcotraffico e cyber-truffe  - La Stampa

Soprattutto perchè è la stessa organizzazione nigeriana la prima a occuparsi in Italia della tratta di persone dal continente africano.

“C’è una catena che parte dal viaggio, poi gli spostamenti fino ad arrivare all’accoglienza in Italia. Spesso il fenomeno della prostituzione è legato a quello della droga: in tante situazioni la madame sfrutta giovani connazionali mentre il marito si dedica allo spaccio.”

Secondo quanto riferito dalla Dda ,la mafia nigeriana ha a disposizione anche un proprio sito web in cui sono iscritti tutti i membri della mafia nigeriana affiliati in giro per il mondo, dall’Italia al Venezuela, passando per la Colombia e il Messico, fino ad arrivare nel paese in cui è nata. In Nigeria, l’organizzazione ha rapporti con la politica e le istituzioni, il potere di far eleggere sindaci e consiglieri.

“Black Mafia”

Nelle ultime settimane si è sentito parlare un po’ di più del fenomeno della mafia nigeriana, per l’uscita del nuovo appuntamento della serie Crime Doc targata Rai Documentari: “Black Mafia”, coproduzione Bronx Film, Luce – Cinecittà e Rai Documentari (disponibile su Rai Play) che ripercorre le tappe dell’inchiesta Athenaeum condotta dalla Procura di Torino tra dicembre 2012 e settembre 2016, partita dalla denuncia di una ragazza nigeriana contro la sua madam.

Black Mafia, il primo documentario sul fenomeno della mafia nigeriana in  Italia - Il Fatto Quotidiano

L’organizzazione è nascosta, mimetizzata e impenetrabile. Dai racconti da uno dei due unici testimoni di giustizia dell’organizzazione, per entrare a fare parte del gruppo bisogna superare una prova di violenza e giurare “di essere leale e fedele all’organizzazione. Se domani deciderò di svelare questi segreti, questo fuoco brucerà me e le cose che mi appartengono”.

Scritto da

Marchigiana a Torino. Compro più libri di quanti ne possa leggere.

Mostra i commenti

Articoli simili

giornata mondiale omotransfobia giornata mondiale omotransfobia

17 maggio, Giornata Mondiale contro l’Omotransfobia: in Italia una vittima denunciante ogni tre giorni

Human Rights

L’UCRAINA VINCE L’EUROVISION SONG CONTEST 2022 con Stefania di Kalush Orchestra

Spettacolo

Eurovision Song Contest 2022, la review della seconda semifinale (recensione e finaliste)

Spettacolo

Decreto aiuti: arriva il bonus da 200 euro e non solo.

Legalità

Scopri i nostri social
×