Marta Ascari "La Tarma"

Supporta BL Magazine

Lo sappiamo, anche noi odiamo i pop-up che t'impediscono di navigare e leggere quello che vorresti. Qua non ne troverai. Siamo una redazione libera e l'unica fonte di sostenamento sei tu. Puoi supportarci disattivando AdBlock e cliccando su Refresh. Grazie.

La sua “Icastica” è l’outstider dell‘Italian Music Festival 15, dove ha conquistato la giuria popolare che le ha regalato un inatteso primo posto.

Marta Ascari, 29 anni, emiliana, ha tutte le carte in regola per vincere il Sanremo del Web con il suo brano tratto dall’opera prima “Antitarma”, selezionato dalla commissione presieduta da Andrea Baldinazzo,

Un pezzo frizzante e immediato, scanzonato e dal ritmo travolgente, di quelli che dopo il primo ascolto ti ritrovi a canticchiare sotto la doccia, che il quotidiano La Stampa ha definito “un inno all’amore tra due donne, delicato e seducente“.

Dietro questo successo c’è una ragazza innamorata della musica, scoperta addirittura da Cristina Donà, con all’attivo un album – arrangiato da Saverio Lanza – e un ep di cover, conosciuta con un originale pseudonimo: La Tarma.

Icastica
Frammento del video “Icastica” di La Tarma

La tua “Icastica” incisa 5 anni fa, è in finale all’IMF. Come hai accolto la partecipazione a questo contest web?

Non conoscevo questo concorso e ritrovarmi fra i candidati mi ha stupita molto: ringrazio chi mi ha proposta e votata.

Vuoi parlarci di “Icastica” e magari farti un po’ di pubblicità per la finalissima?

Icastica è una canzone d’amore, parla di una storia nata da uno scambio di sguardi su un treno, c’è dentro l’estate, la frizzantezza dei primi amori.

Alcuni utenti hanno riscontrato un modo di cantare in Icastica che ricorda Milva. Ti ritrovi in questa associazione?

No, però amo molto gli anni ’80 e quindi mi fa piacere.

Appartieni ad un sottobosco “indie”, ma sei stata scoperta anni fa da Cristina Donà. Ci racconti com’è avvenuto questo incontro?

È stato molto semplice: al termine di un suo concerto sono andata nel backstage per stringerle la mano e darle un mio demo su cd, e così ha avuto inizio la mia avventura discografica. Non dimenticherò mai la sua gentilezza.

Antitarma La Tarma
Copertina del cd Antitarma (2014)

L’album da cui è tratto Icastica, “Antitarma”, risale al 2014. Quali temi affronti nelle canzoni?

Erano canzoni molto simboliche, un po’ retrò e piene di citazionismo: ad essere onesta, mi hanno stancata. Icastica resta probabilmente il brano più leggero e giocoso dell’album.

Nel 2015 invece hai inciso “4 pezzi facili” in cui esplori un repertorio del passato. In che modo hai scelto quei 4 pezzi? (legata a un granello, mille lire al mese, ciao amore ciao, we’ll meet again)

Esattamente non lo so nemmeno io, mi piacevano molto, per ragioni diverse, e il filo rosso che li lega è più o meno l’epoca. Dico più o meno perché in realtà coprono l’arco di un ventennio. Senza dubbio il grande divertimento per me è stato ricantarli stravolgendone completamente armonia e atmosfere.

La Tarma "4 pezzi facili" (2015)
EP “4 pezzi facili”

Stai lavorando ad un nuovo album?

Meglio ancora: il nuovo album è pronto e in attesa di uscire nel 2019. Ho firmato un contratto con l’etichetta Lullabit che ha creduto da subito nel mio lavoro e con cui mi sto trovando molto bene.

C’è un artista che ti ha fanno scoppiare l’amore per la musica?

Più d’uno, ce ne sono stati tanti durante la mia infanzia e adolescenza, da Mina, a Battiato, a De André, passando per i Cure, Tori Amos, Kate Bush, Peter Gabriel… dovrei elencartene una valanga. Al momento i miei grandi amori sono le musiche da film di Philip Glass e Michael Nyman, mentre di musica leggera italiana seguo soprattutto i Baustelle. Se mai li incontrassi, puoi dire tranquillamente loro che vorrei unirmi alla loro band.

Sarà fatto. Parteciperesti mai ad un Talent Show per far conoscere la tua musica? E a Sanremo?

Sì, mi piacerebbe molto, entrambe le cose, forse Sanremo ancor di più.

Ultima domanda, credo che te la facciano un po’ tutti: come mai “La Tarma”?

È il mio nome storto!


Sono in corso le votazioni della FINALISSIMA dell’I.M.F. 15, potete partecipare anche voi lettori nella giuria popolare cliccando su questo link. e seguendo le istruzioni.

fb: La Tarma

twitter: La Tarma 

foto copertina di Francesca Buonacara

Scrivo per la stampa locale, gioco a fare il blogger. Laureato in Economia. Pugliese integralista. Eclettico.
Mi piacciono i violini nei film di Truffaut, le poesie di Sandro Penna e i Frammenti di un discorso amoroso di Roland Barthes.

, , ,