fbpx
Connettiti con noi

Storie e Culture

“Mistero Buffo” di Dario Fo censurato in Umbria

Dobbiamo segnalare questa gravissima situazione di evidente censura accaduta a Massa Martana (Perugia) ai danni di una delle opere teatrali italiane più famose al mondo: “Mistero Buffo” del Premio Nobel Dario Fo.


Per chi ha avuto la fortuna di visitare a Stoccolma il Museo dedicato ai Premi Nobel saprà sicuramente che una delle sezioni più grandi e importanti di quel museo si chiama proprio Mistero Buffo.

Il genio di Dario Fo ormai è indelebilmente impresso nella cultura mondiale, ma, a 51 anni della prima messa in scena, proprio nella nazione che ha dato i natali a Fo, è stata posta una censura da parte dell’amministrazione comunale del centro Umbro con la seguente motivazione: “potrebbe offendere il pubblico di fede cattolica”.

L’attore Matthias Martelli nel suo allestimento aveva programmato «Il primo miracolo di Gesù bambino», nel festival  Notti in Massa. Il brano è figlio di una attenta ricerca nei vangeli apocrifi. Una esegesi che Dario Fo estrapolò sapientemente facendo conoscere al grande pubblico testi antichissimi.

Martelli, attraverso il proprio canale Youtube, denuncia la censura imposta e spiega: «È buffo, grottesco e drammatico quest’episodio – dice Martelli -. Il testo è talmente vicino alla religiosità popolare, che solo chi non conosce l’opera può decidere di non mandarlo in scena».

Vi riportiamo per intero il video dell’attore.

Rimaniamo sconcertati di come, nel 2020, un’opera di Dario Fo debba ancora subire la censura bigotta di benpensanti.

Avatar

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

reato universale maternità surrogata reato universale maternità surrogata

Maternità surrogata “reato universale”: la proposta di Giorgia Meloni

Human Rights

#zerowaste: basta con lo spreco di cibo

Sociality

Scioglimento unioni civili Scioglimento unioni civili

Unioni civili: la fine di un rapporto sotto il profilo giuridico.

Legalità

Giornata dell’orgoglio Bisessuale: né diversamente etero, né diversamente omo

Dr. Rainbow

Giancarlo Siani, il giovane giornalista precario che spaventò la Camorra

Legalità

Transfobia al seggio di Siena, allontanato ragazzo trans

Human Rights

GAMBERETTI PER TUTTI (2019) GAMBERETTI PER TUTTI (2019)

GAMBERETTI PER TUTTI _ Mai più soli. Un tuffo di libertà (recensione)

Spettacolo

videogioco transgender videogioco transgender

“Tell me why”, una storia per combattere la transfobia nel soffio del gelido inverno

Sociality

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora