fbpx
Connettiti con noi

News

MONZA: Vandalizzato il monolite contro l’omotransbifobia.

Abbiamo seguito sin dal principio la misteriosa apparizione del “monolite arcobaleno” piazzato sotto la statua simbolo del capoluogo Brianzolo ( leggi qui l’articolo) seguito, poi, dalla rivendicazione dell’associazione BOA Brianza Oltre l’arcobaleno (qui per leggere il comunicato).


Con sommo stupore vi comunichiamo che a meno di 24 ore dalla sua spiegazione e del collegamento con le due aggressioni omofobiche avvenute in Brianza nelle ultime settimane, il monolite é stato barbaramente distrutto.

L’associazione ha esortato i distruttori dell’opera a confrontarsi con loro. Vi riportiamo il comunicato stampa:

Il monolite di Boa Brianza Oltre l’Arcobaleno non è durato nemmeno 24 ore!
Costruito in legno e metallo, ben avvitato e ben saldo al terreno, è stato scardinato pezzo per pezzo.
Questa è la prova della poca tolleranza della città nei confronti della comunità LGBTQIPA+, questa è la prova che l’ignoranza e l’odio non hanno altra arma che non sia la violenza, anche contro la bellezza di un semplice gesto artistico di presenza. Noi di Boa Brianza Oltre l’Arcobaleno siamo qui e non siamo a terra come il nostro monolite. Invitiamo chiunque abbia distrutto il nostro manufatto a contattarci, a confrontarsi con noi, se ha abbastanza coraggio e coerenza per giustificare il suo gesto. Siamo aperti al dialogo… e speriamo che la legge Zan sia presto approvata.

Questo evento si collega alle numerose aggressioni a sfondo omofobico che stanno investendo l’Italia: dalle svastiche nella Rainbow street di Padova, alla brutalizzazione del monumento in memoria dell’omocausto a Varese.

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Mostra i commenti

Articoli simili

Zannoni (con la sua faina) vince il 60° Premio Campiello

News

I MIEI STUPIDI INTENTI di Bernardo Zannoni (Sellerio) | Finalista Premio John Fante 2022

Storie e Culture

IL GIORNO IN CUI DIEDI FUOCO ALLA MIA CASA di Francesca Mattei (Pidgin) | Finalista premio John Fante 2022

Storie e Culture

MAI STATI INNOCENTI di Valeria Gargiullo (Salani) | Finalista Premio John Fante 2022

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×