fbpx
Connettiti con noi

Spettacolo

Mostra Del Cinema di Venezia: I VINCITORI

È stata una spledida edizione della Mostra del Cinema quella che si è chiusa ieri sera a Venezia.
Il Leone d’oro come miglior film è stato assegnato a “ROMA” di Alfonso Cuarón, una pellicola molto intima che narra le storie e le dinamiche di una famiglia messicana negli anni settanta.


Ma è stata un’ulteriore conferma del genio del regista Yorgos Lanthimos : il suo “LA FAVORITA” si è aggiudicato il Gran Premio Della Giuria.
Coppa Volpi l’attrice Olivia Colman che nel film interpreta la regina Anna nell’Inghilterra dei primi anni del 1700.

Jacques Audiard (suoi i film “IL PROFETA” e “UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA“) è stato premiato per la migliore regia con il Leone d’argento. Il suo “THE SISTERS BROTHERS“, adattamento del romanzo “Arrivano i Sister” di Patrick deWitt, ha un notevole cast che vede tra gli altri Joaquin Phoenix, John C. Reilly e Jake Gyllenhaal.

Il premio per la migliore sceneggiatura è stato vinto invece da “LA BALLATA DI BUSTER SCRUGGS” firmata dai fratelli Joel e Ethan Coen.

Ed un commosso Willem Dafoe si è aggiudicato la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile.
Nel film “A ETERNITY’S GATE” di Julian Schnabel, Dafoe interpreta il celebre e sofferto pittore Vincent Van Gogh: un’intepretazione intensa e nervosa e commmovente.

Ma la vera sorpresa è stata la doppia vittoria della regista australiana Jennifer Kent (suo  l’horror “BABADOOK” ,2014) e del suo “THE NIGHTNGALE“, film ambientato nel periodo della colonizzazione britannica in Australia: la pellicola ha vinto il Premio Speciale della Giuria e il premio “Marcello Mastroianni” per l’attore emergente Baykali Ganambarr.

Nella sezione “Orizzonti” sono stati assegnati premi come miglior regia a Emir Baigazin per il suo “OZEN” e a trionfare come miglior film è stato “KRABEN RAHU” di Aroonpheng.
Presentato fuori concorso “1938, DIVERSI” di Giorgio Treves (nelle sale dall’ 11 Ottobre) si è aggiudicato invece il HRNS 2018, premio speciale per i Diritti Umani.

Avatar
Scritto da

Ossessionato dal trovare delle costanti nelle incostanze degli intenti di noi esseri umani, quando non mi trovo a contemplare le stelle, mi piace perdermi dentro a un film o a una canzone.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

orso d'argento migliore interpretazione berlino orso d'argento migliore interpretazione berlino

Festival di Berlino, aboliti i generi per la “migliore interpretazione”

Spettacolo

lucia bosè lucia bosè

Morta Lucia Bosé per Coronavirus, era un’icona del cinema

Spettacolo

home video home video

#GuardoUnFilmACasa: i consigli della redazione di BL Magazine

Spettacolo

PARASITE di Bong Joon-ho PARASITE di Bong Joon-ho

Speciale CINEMA 2019 _ Il meglio e il peggio dell’anno appena trascorso

Spettacolo

PARASITE di Bong Joon-ho PARASITE di Bong Joon-ho

PARASITE _ La povertà è un odore che non va più via (recensione)

Spettacolo

e ora parliamo di kevin e ora parliamo di kevin

…E ORA PARLIAMO DI KEVIN _ Crescere e amare il male (recensione)

Spettacolo

HOLE – L’Abisso e l’inconoscibilità dell’altro

Spettacolo

AD ASTRA di James Gray AD ASTRA di James Gray

AD ASTRA – L’infinito spazio inconoscibile dentro di noi (recensione)

Spettacolo

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora