videogioco gay


Ben ritrovati a tutti in questo colorato mese arcobaleno ed ovviamente anche sulle vostre righe preferite della rubrica legata alle curiosità, apertamente o velatamente lgbt del mondo dei videogames.

Come da titolo, essendo nel mese del Pride, molti di voi ne approfittano per affrontare il tanto temuto coming out. Esattamente come il protagonista della nostra storia.

Va fatta una premessa: questo dating game a scelte multiple dai contenuti sessuali espliciti è disponibile solo in versione PC, e non esiste, a differenza di “Dream Daddy Simulator ” (di cui trovate qui la mia recensione del videogame e qui del fumetto) una versione casalinga su Playstation 4.

videogame sesso gay
La locandina di “Coming out on top”

Coming out on top: PARTE IL GIOCO

Cominciando il gioco, ed avendo precedentemente detto che si tratta di un percorso interattivo a scelta multipla, scopriamo che il protagonista è già precedentemente identificato e non è necessario creare un proprio avatar personalizzato.

Il protagonista è Mark Matthews, uno studente che condivide l’appartamento con i suoi due coinquilini: il barista Ian e la nerd Penny. Mark non ritiene i suoi coinquilini solo come tali, ma anche come migliori amici. È così che ad inizio gioco li chiama in salotto per far loro una confessione: Mark si è scoperto gay, e per l’appunto, come da titolo, deve affrontare il Coming Out con i suoi coinquilini.

gay videogame
I personaggi di Coming Out on Top

Il giocatore potrà scegliere se essere diretto, scherzoso oppure rimandare la conversazione. Da questo momento per Mark comincia una nuova vita piena di situazioni intricate. Penny decide di festeggiare l’evento, così decide di portare Mark nell’unico bar gay della zona. Una volta arrivati, mentre attende Penny assentatasi per motivi fisiologici, Mark fa una gaffe parlando ad alta voce, pensando che la persona in arrivo dietro di lui fosse Penny. Al posto di Penny si presenta un uomo biondo dagli occhi azzurri, Alex. Un veloce scambio di numeri ed Alex deve già andar via per impegni. Al ritorno a casa, Mark controlla più volte il cellulare per intercettare un segnale di Alex.

A vostra scelta, spesso Mark si masturba con oggetti vari: sta a voi decidere di portare a termine la missione oppure no). Il giorno seguente cominciano le lezioni alla Orlin University, dove Mark è iscritto al corso di anatomia. Nell’auditorium si attende il docente, che altri non è se non Alex, l’uomo biondo conosciuto al gay bar la sera prima. Ne nascono così equivoci e situazioni imbarazzanti, ma Alex non è certo l’unico uomo che Mark incontrerà.

sesso gay videogiochi
Mark ha trovato il suo date.

Una sera, nel suo appartamento, sentendo un forte baccano decide di andar dal vicino a controllare: questi stava organizzando un sex party, anche se ancora gli invitati non si erano palesati. Così Mark ne approfitta per chiedere se fosse lui il famoso slut97 delle app di sex dating… il tutto è nelle vostre mani. In base a quello che scegliete la trama progredisce, un po’ come effetto butterfly. Deciderete se “consumare” o meno, e a tal proposito occorre specificare che, generalmente, la versione è censurata VM18 ma sfruttando una piccola patch, la censura scompare.

Coming out on top: L’OPINIONE

Questa che ho descritto è solo una piccola parte iniziale della storia, a mio avviso divertente e molto attuale, in cui quasi tutto accade come nella vita reale. Il gioco offre una ventina di ragazzi con cui intraprendere relazioni.

videogiochi gay
Mark si dà alla pazza gioia

Unica pecca del gioco è la mancata localizzazione e l’unica opzione della lingua inglese. L’audio, invece, è piuttosto fedele ed è anche divertente sentire Mark giocare con Slurpy (il suo “accessorio” a forma di pesce). Coming out on top è un passatempo spassoso, e pertanto questo lavoro degli Obscura ne esce con voti soddisfacenti. Voi che ne pensate? Ci avete giocato? fatemi sapere qui sotto con i commenti. Alla prossima!

, ,