Connettiti con noi

Mondo

Rapite 50 donne in Burkina Faso da jihadisti.

[Ouagadougou] La Giunta Militare che governa lo stato africano ha confermato le notizie scioccanti che arrivano dal dipartimento di Arbinda nella regione del Sahel: 50 donne sono state rapite trai campi da terroristi fondamentalisti islamici.


Gli abitanti di Arbinda hanno raccontato che le donne sono state prese mentre erano fuori a raccogliere foglie e frutti selvatici a causa di una grave carenza di cibo.

Solo un piccolo numero di esse è riuscito a fuggire e dare l’allarme. Secondo le testimoni, un primo gruppo di donne è stato rapito a una decina di chilometri a sud-est di Arbinda giovedì e un altro il giorno successivo a nord della città.

I rapimenti sono avvenuti giovedì e venerdì, ma la notizia è appena emersa, poiché gran parte dell’area è stata bloccata dai militanti islamisti. L’area in cui si trova Arbinda è una di quelle più colpite dal terrorismo islamico. I militari hanno preso il potere lo scorso gennaio, promettendo la fine degli attentati, ma la violenza continua a imperversare. La giunta miliare ha confermato di essere alla ricerca delle circa 50 donne rapite.

La popolazione è allo stremo tra siccità, carestia e, in questo mese, occupazione dell’area da parte dei terroristi.

Di origine Abruzzese, ma ramingo come un nomade. Di molteplici interessi ogni sabato su Bl Magazine con la rubrica BL LIBRI.

Mostra i commenti

Articoli simili

Quattordicenne disabile stuprata: in Polonia le negano l’aborto.

Desdemona

CRONACHE DALLE TERRE DI SCARCIAFRATTA di Remo Rapino (MinimumFax) | Recensione

Storie e Culture

L’Olocausto in Abruzzo: il campo di internamento di Sulmona.

Storie e Culture

L’invisibile e dimenticata Shoah delle lesbiche

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×