fbpx
Connettiti con noi
ddl omofobia pregiudiziale

Human Rights

RESPINTA la pregiudiziale di costituzionalità del DDL ZAN, comincia il voto agli emendamenti

Con 254 voti contrari a fronte dei 201 favorevoli, la pregiudiziale di costituzionalità del DDL Zan contro l’omotransfobia e la misoginia è stata respinta dalla Camera dei Deputati.


La pregiudiziale è stata richiesta nel mese di agosto dai due principali partiti d’opposizione, Lega e Fratelli d’Italia. La votazione, diretta dal Presidente Roberto Fico, è avvenuta a scutinio segreto.

Tra le dichiarazioni di voto da parte dei deputati delle varie forze politiche non sono mancati momenti di rivendicazione dell’unico ruolo della famiglia tradizionale (da parte del deputato Bignami della Lega), e di preoccupazione verso la deriva del pensiero unico (Francesco Paolo Sisto di Forza Italia).

Altri dubbi sono stati manifestati sull’assenza di indicazioni, da parte del legislatore, dei confini entro il quali la definizione di orientamento sessuale e identità di genere possa essere considerata dal giudice per la fattispecie di reato di istigazione all’odio.

La legge può ora proseguire il suo percorso di approvazione a Montecitorio con la discussione degli emendamenti: il superamento di questo primo scoglio ci lascia ben sperare sulla compattezza della maggioranza attorno al DDL contro l’omotransfobia.

Potete seguire qui la diretta dalla Camera dei Deputati per il prosieguo del dibattito parlamentare sugli emendamenti.

Il dibattito sugli emendamenti

Ore 18:44 – Approvato l’emendamento Annibali all’art 1 del testo originario contenente le definizioni di sesso, identità di genere e orientamento sessuale con 249 voti favorevoli.

Tra i deputati a favore anche l’on. Bartolozzi di Forza Italia, contrariamente al resto del suo gruppo parlamentare.


18: 59 – Richiesto il voto segreto dall’On. Flavio di Muro (Lega – Salvini Premier) sull’emendamento dell’opposizione sull’art. 2bis relativo alla legittimità e la “libera espressione di convincimenti od opinioni nonché le condotte legittime riconducibili al pluralismo delle idee e alla libertà delle scelte“.

19:27 – L’emendamento è stato respinto dalla maggioranza.

La discussione del ddl Zan è aggiornata a domani.

Scritto da

Sono nato in Puglia, terra di ulivi e mare, e oggi mi divido tra la città Eterna e la città Unica che mi ha visto nascere. La scrittura per me è disciplina, bellezza e cultura, per questo nella vita revisiono testi e mi occupo di editing. Su BL Magazine coordino la linea editoriale e mi occupo di raccontare i diritti umani e i diritti lgbt+ nel mondo... e mi distraggo scrivendo di cultura e spettacolo!

Mostra i commenti

Articoli simili

Zannoni (con la sua faina) vince il 60° Premio Campiello

News

I MIEI STUPIDI INTENTI di Bernardo Zannoni (Sellerio) | Finalista Premio John Fante 2022

Storie e Culture

IL GIORNO IN CUI DIEDI FUOCO ALLA MIA CASA di Francesca Mattei (Pidgin) | Finalista premio John Fante 2022

Storie e Culture

MAI STATI INNOCENTI di Valeria Gargiullo (Salani) | Finalista Premio John Fante 2022

Storie e Culture

Scopri i nostri social
×