Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi
ddl omofobia pregiudiziale

Human Rights

RESPINTA la pregiudiziale di costituzionalità del DDL ZAN, comincia il voto agli emendamenti

Con 254 voti contrari a fronte dei 201 favorevoli, la pregiudiziale di costituzionalità del DDL Zan contro l’omotransfobia e la misoginia è stata respinta dalla Camera dei Deputati.


La pregiudiziale è stata richiesta nel mese di agosto dai due principali partiti d’opposizione, Lega e Fratelli d’Italia. La votazione, diretta dal Presidente Roberto Fico, è avvenuta a scutinio segreto.

Tra le dichiarazioni di voto da parte dei deputati delle varie forze politiche non sono mancati momenti di rivendicazione dell’unico ruolo della famiglia tradizionale (da parte del deputato Bignami della Lega), e di preoccupazione verso la deriva del pensiero unico (Francesco Paolo Sisto di Forza Italia).

Altri dubbi sono stati manifestati sull’assenza di indicazioni, da parte del legislatore, dei confini entro il quali la definizione di orientamento sessuale e identità di genere possa essere considerata dal giudice per la fattispecie di reato di istigazione all’odio.

La legge può ora proseguire il suo percorso di approvazione a Montecitorio con la discussione degli emendamenti: il superamento di questo primo scoglio ci lascia ben sperare sulla compattezza della maggioranza attorno al DDL contro l’omotransfobia.

Potete seguire qui la diretta dalla Camera dei Deputati per il prosieguo del dibattito parlamentare sugli emendamenti.

Il dibattito sugli emendamenti

Ore 18:44 – Approvato l’emendamento Annibali all’art 1 del testo originario contenente le definizioni di sesso, identità di genere e orientamento sessuale con 249 voti favorevoli.

Tra i deputati a favore anche l’on. Bartolozzi di Forza Italia, contrariamente al resto del suo gruppo parlamentare.

18: 59 – Richiesto il voto segreto dall’On. Flavio di Muro (Lega – Salvini Premier) sull’emendamento dell’opposizione sull’art. 2bis relativo alla legittimità e la “libera espressione di convincimenti od opinioni nonché le condotte legittime riconducibili al pluralismo delle idee e alla libertà delle scelte“.

19:27 – L’emendamento è stato respinto dalla maggioranza.

La discussione del ddl Zan è aggiornata a domani.

Nicola Napoletano
Scritto da

Sono nato a Monopoli (BA) 34 anni fa. Cresciuto a pane e prosciutto e una passione smodata per la scrittura, oggi mi divido tra la Puglia e la Città Eterna. Adoro il mare azzurro, i film di François Truffaut, il vino rosé e le poesie di Saffo. Su BL Magazine mi occupo soprattutto di raccontare come vengono trattati i diritti umani e diritti lgbt+ nel mondo... e qualche volta mi distraggo scrivendo di tv e spettacolo!

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

attrice juno trans attrice juno trans

Elliot Page, la star di “Juno” nominata all’Oscar, ha fatto coming out come transgender

Mondo

malta diritto all'aborto malta diritto all'aborto

Malta: l’ultimo paese europeo che vieta l’aborto. Intervista a Voice for Choice

Desdemona

diritto salute diritto salute

Diritto alla salute: esiste ancora al tempo del Covid-19?

Human Rights

Con “Il Sole Malato” ENZO BIAGI fu il primo giornalista italiano a parlare di AIDS in modo corretto.

Storie e Culture

Rock Hudson Rock Hudson

ROCK HUDSON _ Amori proibiti e morte tra le stelle di Hollywood (World AIDS Day 2020)

Spettacolo

global solidarity shared responsibility global solidarity shared responsibility

1 Dicembre WORLD AIDS DAY 2020: Global solidarity, shared responsibility (10 Days Of Human Rights)

Human Rights

report hiv europa report hiv europa

HIV e AIDS, frenano i casi in Europa occidentale. In Italia si contagiano di più gli over 50

Dr. Rainbow

eddi marcucci isis eddi marcucci isis

Eddi Marcucci: una donna che ha combattuto contro l’Isis e per l’Italia è sotto sorveglianza speciale

Desdemona

Scopri i nostri social
×