fbpx
Connettiti con noi

Sociality

RetroGaymer: Ivan, il wrestler boscaiolo di Metamorphic Force

articolo a cura di Andrea Rossi


Ben trovati a tutti nella vostra rubrica preferita, ovviamente sto parlando di #BLNerd #RetroGaymer!

Oggi come di consueto esploreremo il connubio tra mondo ursino e personaggi videoludici. Quello che vi propongo è un vecchio titolo Arcade uscito nel lontano 1993 prodotto da Konami.

METAMORPHIC FORCE è un titolo molto interessante,un picchiaduro a scorrimento che strizza l’occhio per il concept ad ALTERED BEAST di Sega, uscito qualche anno prima, dove mescola elementi fantasy/mitologici con legnate (nel vero senso della
parola!).

La sinossi

Siamo nel XX secolo, dall’Ade ritorna sulla terra”The Evil One” con il suo esercito “Death Shadow“,  facendo emergere dalla acque una misteriosa isola infestata da mostri e altre creature con lo scopo d’impossessarsi della Terra e governarla; è allora che la Dea Atena evoca quattro spiriti guerrieri, ognuno guidato dal proprio totem, con il compito di proteggere la terra e in grado di incrementare la propria forza assumendo la forma animale.

Fra questi troviamo Ivan, un boscaiolo/cacciatore vestito di verde con barba folta e cappello arancione: è un wrestler russo armato di ceppo che sfida le forze nemiche richiamando in sé, rilasciato come totem guida, un gigantesco orso! La trasformazione avviene solo collezionando statuette dorate sparse per i livelli.

Il gioco ha subito una notevole differenza tra la versione orientale e occidentale. Quest’ultima, infatti, risulta particolarmente più difficile nello sviluppo dei livello: anche per effetto della trasformazione, la barra cala più velocemente col passare del tempo.

Detto questo, siete pronti a liberare l’orso che è in voi?

Se siete appassionati o curiosi del genere vi consiglio una partita, graficamente è molto piacevole anche nei colori.

Se l’articolo vi è piaciuto e siete curiosi o avete domande lasciate pure un mi piace o un commento! Alla prossima!

Nicola Napoletano
Scritto da

Sono nato a Monopoli (BA) 34 anni fa. Cresciuto a pane e prosciutto e una passione smodata per la scrittura, oggi mi divido tra la Puglia e la Città Eterna. Adoro il mare azzurro, i film di François Truffaut, il vino rosé e le poesie di Saffo. Su BL Magazine mi occupo soprattutto di raccontare come vengono trattati i diritti umani e diritti lgbt+ nel mondo... e qualche volta mi distraggo scrivendo di tv e spettacolo!

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora