Connect with us

Storie e Culture

Più di una semplice ragazza copertina: RuPaul, l’ascesa di un mito

Un nuovo anno inizia, pieno di buoni propositi, novità e, soprattutto, con nuove Tales tutte da raccontare.

Vogliamo iniziare il 2019 con il botto, raccontandovi uno dei personaggi LGBT più conosciuto e chiacchierato negli ultimi anni, in assoluto!
Avete colto la citazione? Stiamo parlando di Mamma Ru ovviamente! La più famosa cantante, attrice, condutrice e drag queen di tutti i tempi.

Nasce nel 1960 a San Diego Andre Charles “RuPaul”, dove vive fino all’età di 15 anni, per poi spostarsi ad Atlanta per studiare arte e spettacolo. Ed è proprio ad Atlanta che inizia la sua ascesa come cantante, ballerino e, ovviamente, come drag queen nei locali gay. Ben presto, però, la città diventerà troppo piccola per le sue aspirazioni e deciderà di trasferirsi a New York, dove diventa un’istituzione nei locali gay notturni.

MammaRu
Mandatory Credit: Photo by Vince Bucci/Invision/AP/REX/Shutterstock (9877963gc) RuPaul Charles ai Creative Emmy Awards 2018 al Microsoft Theater, Los Angeles

Il passaggio alla vita newyorkese segnò un nuovo stadio evolutivo del suo personaggio. A Mamma Ru non bastavano le luci della notte: voleva guadagnarsi un posto al sole nello showbiz “visibile”. Ed è proprio la sua determinazione a portarla lontano, recitando in parodie cinematografiche e partecipando a video musicali, come in Love shack dei B-52’s nel 1989.

Sarà proprio la passione per la musica e la presenza scenica di RuPaul a permettergli di non essere solo la creatura della notte che tutti conoscevano ma di diventare una bellezza da copertina.

Gli anni 90 saranno gli anni delle produzioni musicali e televisive, ottenendo riconoscimenti e consensi da un pubblico sempre più ampio. Fino a ricevere la consacrazione più alta: la scelta come volto per la campagna della linea Viva Glam di MAC Cosmetics, nel 1994, segnando una svolta epocale: la prima Drag ad essere testimonial per un noto brand.

“Attitude”, copertina dedicata a RuPaul

Più mi informavo e più conoscevo il mondo drag e Mamma Ru e più mi incuriosiva sapere cosa ne pensassero amici e conoscenti. Effettivamente ho ricevuto pareri molto discordanti: chi pensa che sia un mondo fatto di arte e bellezza, chi invece dice che è troppo pacchiano e colorato o ancora chi non apprezza la “falsità” di un racconto in cui un uomo fa finta di essere una donna.

Ognuno può avere la sua personale opinione, questo è indubbio, ma bisogna riconoscere a MammaRu il grande traguardo raggiunto. Riuscire nei primi anni 90 ad elevare la figura delle drag da mere intrattenitrici notturne ad artiste dello show business.

Oggi molti conoscono RuPaul grazie al famosissimo reality American Next Drag Queen, che rappresenta solo una parte della stravagante e ricca vita professionale di Ru.
Un personaggio a tutto tondo che è riuscito, con professionalità e semplicità, a dimostrare che non c’è niente di male a metter su una parrucca e un po’ di trucco per gridare al mondo ciò che pensiamo.
Se avete ancora dubbi vi invito a guardare qualche puntata dello show! Non necessariamente dovete seguire un filo cronologico (io ad esempio ho iniziato dall’ultima stagione: la Decima!). Vi renderete conto che oltre i lustrini c’è di più!

Troverete storie commoventi, alcune delle quali potremmo aver vissuto anche noi in prima persona. Troverete argomenti importanti come la lotta all’HIV/AIDS, la parità dei diritti e il rispetto della persona umana come tale. Troverete amici che vi faranno capire che la cosa più importante è la vostra felicità e che non importa come vogliate esprimerla, l’importante è che lo facciate!

Vi riporto il messaggio più bello di MammaRu, che dice alla fine di ogni singola puntata e che, se ci pensate bene, è una di quelle verità assolute, semplici ma d’effetto.

Se non riuscite ad amare voi stessi, come diavolo farete ad amare qualcun’altro!? Posso avere un amen adesso?

Posso avere un BL Tales adesso ?

P.S.: Se siete interessati allo show potete trovare tutte le stagioni su Netflix. (Se non avete Netflix in rete trovate tutto, non solo i film di topolino e topolino). Se non volete perdere l’occasione di incontrare alcune delle star del reality vi consiglio di prenotare subitissimo i biglietti per lo show che si terrà questo aprile a Roma.

Written By

Un aspirante unicorno amante della vita, degli amici e di tutto ciò che appartiene al mondo social! Follemente innamorato dell'idea che ognuno di noi può fare la differenza! Campano di origine, romano di adozione ogni primo venerdì del mese su Bl Magazine con la rubrica #BLTALES.

Comments
bl magazine
Advertisement

Articoli recenti

Ti potrebbe anche interessare...

RuPaul’s Drag Race: Dragopolis, il videogame per smartphone. MAY THE BEST WOMAN WIN!

Sociality

Connect
Iscriviti alla newsletter

Ricevi prima di tutti i tuoi articoli