Connettiti con noi

News

Sarà il BRIANZA PRIDE a chiudere l’Onda Pride 2023 il 16 settembre a Monza

Quest’anno a chiudere l’Onda Pride italiana sarà il BRIANZA PRIDE che si terrà a Monza il 16 settembre. Gli organizzatori hanno motivato la scelta della data per denunciare il cambiamento climatico e l’inevitabile estate torrida e secca che investirà il Nord Italia e per rendere il Pride un luogo accessibile per i più fragili e per i bambini.


Il Pride è stato lanciato presso la Camera del Lavoro (Cgil) del capoluogo Brianzolo. A prendere la parola Elena Farina, Segretaria Generale CGIL:

È la prima volta che il Brianza Pride viene annunciato nei locali della Camera del lavoro di Monza. Non è la prima collaborazione con BOA, infatti l’associazione è nata in questi locali e il rapporto si è consolidato mettendo in campo uno sportello di ascolto per le cittadine e i cittadini lgbtqiap+ oggetto di discriminazioni sul lavoro. La piazza del Pride rivendica i diritti civili e mi auguro che sarà anche la piazza di domani: dove si rivendicheranno i diritti per un lavoro sicuro, retribuito equamente e senza discriminazioni, quelle stesse discriminazioni che tutti i giorni la comunità lgbtqiap+ subisce.”

Anche Amnesty International – MB- prenderà parte all’organizzazione del pride:

Gli scorsi anni è stato un piacere, ma soprattutto, un dovere essere presenti a Monza per questo evento fondamentale. Amnesty International ha a cuore come suo primo obiettivo la difesa dei diritti umani, il tema dei diritti civili, specialmente per questo caso della comunità LGBTQ+ è di assoluta rilevanza e soprattutto urgenza per noi. Siamo fortemente convinti che questa lotta parta dal territorio, è proprio a livello locale che dev’esserci l’impulso a migliorare sia le istituzioni che la sensibilità collettiva su questo tema.” ha affermato  Federica Della Costa.

Il Direttivo di Brianza Oltre l’Arcobaleno inoltre precisa che: “Quest’anno sarà il quinto Pride per la Brianza. La nostra condizione si è evoluta negli ultimi cinque anni, ma i capisaldi del nostro Manifesto Politico non sono ancora stati raggiunti. Nell’ ultimo anno solare sono state centinaia le persone che si sono rivolte ai nostri sportelli chiedendoci aiuto. Bisogna ancora fare moltissimo in Brianza per trasmettere la cultura dei diritti umani a tutta la popolazione.” ed aggiungono “Abbiamo deciso la data di settembre perché è chiaro a tutti che non è possibile manifestare con le temperature estive così torride e rendere il Pride il più accessibile a tutti e per denunciare che il cambiamento climatico c’è e sta modificando le nostre vite. Chiuderemo noi la stagione dei pride in Lombardia e in Italia ed invitiamo dunque tutti gli attivisti LGBTQIAP+ lombardi e italiani a venire a Monza il 16 settembre

Scritto da

Sono Alberto Orsotorta. Nato in piemonte e col cuore pellegrino, ho sempre amato le parole e le torte, ma su questi schermi posso dedicarmi solo a una di queste cose! Tra un articolo e l'altro… gradite qualcosa da mangiare? #waiterlife #blmagazine #orsotorta #parole Un modo per esprimere la mia fantasia e ritrovarmi con chi amo.

Mostra i commenti

Articoli simili

GDR finalisti LUCCA COMICS 2023 – Intervista al giudice Osiride Cascioli

Sociality

È morto il Presidente Emerito Giorgio Napolitano

News

A Milano l’XI edizione di ARIM: una corsa per la prevenzione

News

Brianza Pride l’ultimo Pride Italiano 2023: tutti a Monza il 16 Settembre

Human Rights

Scopri i nostri social
×