fbpx
Connettiti con noi

Spettacolo

“Sei tu l’estate”, il tormentone estivo dei ragazzi del Progetto Giovani

Abbiamo già avuto occasione di parlare del Progetto Giovani, un progetto innovativo di condivisione e aggregazione destinato a ragazzi ed adolescenti ricoverati presso l’Istituto Nazionale Tumori di Milano.


“I guerrieri del settimo piano”, così sono soprannominati i giovani degenti dell’INT, dopo una canzone natalizia, un fumetto e numerose altre iniziative, hanno sfornato un nuovo tormentone, giusto in tempo per la stagione estiva: “Sei tu l’estate (La danza della pioggia al contrario)”.

Il brano, come tutti quelli scritti dai ragazzi del Progetto Giovani, è un inno alla positività che in particolare celebra l’estate non solo come “bella stagione”, ma come uno stato d’animo di leggerezza in cui tutto è possibile: basta volerlo.

La canzone è scritta dagli stessi ragazzi con il coordinamento artistico e musicale di Faso (di Elio e le storie tese) e Stefano Signoroni, mentre il video musicale, che vede la collaborazione di tutto il reparto, è diretto da Jacopo Sarno. Sotto il video, il testo integrale.

Il tempo è un po’ lunatico
la finestra sembra un acquario
lo zaino è pronto e partirò
stanotte già lo so, che non dormirò
ma canterò
oheeeeoeee
la danza della pioggia al contrario che fa (che fa?)
oheeeoeee
l’estate non si può fermare
il temporale passerà

Che bella estate
anche se piove sorriderò
perché sei tu l’estate
se balli insieme a me
balla e non pensare più

Un raggio diplomatico
ferma ogni pensiero malinconico
la sera poi è una magia
cerco quella stella che ci illumina ed è sempre là

oheeeeoeee
la danza della pioggia al contrario che fa (che fa?)
oheeeoeee
l’estate non si può fermare
il temporale passerà

Che bella estate
anche se piove sorriderò
perché sei tu l’estate
se balli insieme a me
balla e non pensare più

“Quando non danzi, la pioggia si poggia si accumula
Ma se ti muovi in avanti, lei fa ritorno alla nuvola
Quindi mi aspetto il sereno anche se dal cielo fulmina
quindi ti aspetto sul treno che fischia a ritmo di musica
Se viaggi con me dal finestrino avrò sempre una vista da sballo
E le rotaie saranno come una pista da ballo
viaggeremo di notte così se mi chiederai della destinazione
Io potrò davvero prometterti il sole”

Che bella estate
anche se piove sorriderò
perché sei tu l’estate
e questa musica suona per noi
che bella estate
se piove il sole poi brilla di più
perché sei tu l’estate
se balli insieme a me
balla e non pensare più

 

 

Nicola Napoletano
Scritto da

Sono nato a Monopoli (BA) 34 anni fa. Cresciuto a pane e prosciutto e una passione smodata per la scrittura, oggi mi divido tra la Puglia e la Città Eterna. Adoro il mare azzurro, i film di François Truffaut, il vino rosé e le poesie di Saffo. Su BL Magazine mi occupo soprattutto di raccontare come vengono trattati i diritti umani e diritti lgbt+ nel mondo... e qualche volta mi distraggo scrivendo di tv e spettacolo!

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

INDIETRO NON SI TORNA: i ragazzi dell’Istituto Tumori di Milano si raccontano in un fumetto

Editoriale

Scopri i nostri social
Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora