Supporta BL Magazine con un 1€
Dona ora

Connettiti con noi
Epilogo

Spettacolo

Todd Chavez e l’asessualità in Bojack Horseman

Epilogo

Dal 25 al 31 ottobre si svolge la “Ace Week”, la Asexual Awareness Week, fondata come nel 2010. Ne abbia parlato QUI, ma in questo articolo vorrei parlarvi di un aspetto che va più nello specifico.


La rappresentazione delle persone asessuali è una cosa ancora nuova nel mondo dei film e delle serie TV: lo streaming ha senz’altro sdoganato la possibilità, ma siamo ancora agli inizi. Tra le serie TV in un cui possiamo trovare Todd Chavez, personaggio asessuale in Bojack Horseman

Todd Chavez
Todd Chavez

La storia di Todd

Todd Chavez (doppiato da Aaron Paul, celebre per la sua interpretazione di Jesse Pinkman nella serie Breaking bad) è un personaggio della serie TV animata Bojack Horseman, prodotta e pubblicata su Netflix.

Il protagonista della serie è proprio il Bojack Horseman citato prima, un cavallo antropomorfo star di una sit-com degli anni ’90, e che vive a Hollywood tra abusi d’alcool, odio verso sé stesso e persone che, nonostante tutto, gli vogliono bene.

Una di queste persone è proprio Todd, che appare fin dal primo episodio come il coinquilino di Bojack che si è imbucato a una sua festa cinque anni prima, e da quel momento ha dormito sul divano.

Todd e Aaron
Todd e Aaron

Todd inizialmente è un personaggio di contorno. Rimane sempre vicino a Bojack considerandosi suo amico e lo sostiene durante le sue crisi esistenziali con genuina bontà. Todd è un personaggio buono, spontaneo, che contrasta con l’ambiente dello spettacolo e del business in cui vive Bojack.

Non dimentichiamo che Hollywood è un mondo basato sull’apparire e sullo scandalo. Todd è giovane, sognatore e sconclusionato. Non è frivolo, ma ingenuo. Non appare mai in tiro, ma sempre con una faccia e un abbigliamento trasandati. Ciononostante, riesce a entrare in contatto con molti altri personaggi, tra cui Princess Caroline, Daine e Mr Peanut Butter.

Todd non è una persona priva di fantasmi, anzi. Dietro la sua spontaneità si nasconde una profonda solitudine, causata da alcuni traumi famigliari che si porta dietro.

La solitudine è il ponte di comunicazione con Bojack Horseman: se Todd la vive cercando e creando legami, Bojack la vive sfuggendo a loro, salvo recuperarli in extremis quando si rende conto che li sta distruggendo.

Todd e Mr Peanutbutter
Todd e Mr Peanutbutter

La scoperta dell’asessualità

Grazie (o a causa) del suo essere così spontaneo, Todd non si è mai interrogato sulla sua sessualità, o su ciò che gli piace davvero, tanto che molti pensano che sia gay.

Sarà solo durante la terza stagione, quando avrà una relazione con una ragazza, che arriverà a comprendere chi sia, o chi non sia

“Non sono gay. Voglio dire, non penso di esserlo ma, non penso neanche di essere etero. Non lo so cosa sono. Penso che potrei non essere niente”


Consapevolezza
Consapevolezza

Da questo momento Todd prenderà sempre più consapevolezza di sé, in concomitanza con il distacco da Bojack.

Nonostante la grande amicizia tra i due, comprenderà che non è un rapporto in grado di essere costruttivo: se Todd si è sempre offerto di sostenere Bojack, Bojack non si è mai curato troppo di sostenere Todd, anzi! Per timore di perderlo agisce contro gli interessi di lui, tanto da rovinargli alcune occasioni professionali.
Con questo non dico che Bojack fosse l’unico a comportarsi in modo “scorretto”: non dimentichiamo la solitudine e la ricerca di affetto da parte di Todd a causa dei traumi famigliari, ma soprattutto del non sapere chi fosse davvero.

Ecco perché il comprendere di essere asessuale è molto importante per la formazione di Todd. Lo aiuterà a definirsi come individuo, si opporrà alle regole sociali eteronormate che vogliono le persone obbligatoriamente sessualizzate (rinunciando a un matrimonio vantaggioso), conoscerà una comunità di persone asessuali, inizierà una relazione con una ragazza asessuale, ma soprattutto risolverà i traumi famigliari, ritrovando il dialogo perduto con sua madre.

Epilogo
Epilogo

A fine serie troveremo un Todd realizzato e in pace con sè stesso, in grado di riallacciare genuinamente un rapporto con Bojack, perdonarlo e perdonarsi.

Ma tutto questo inizierà proprio grazie alla comprensione di essere asessuale.

Avatar
Scritto da

Ciao! un saluto dal vostro Alberto Orsotorta! Studente universitario e cameriere, amo libri, cinema e soprattutto dolci!!! Un modo per esprimere la mia fantasia e ritrovarmi con chi amo.

Commenta

Ti potrebbe anche interessare...

discriminazione asessuali discriminazione asessuali

L’afobia vista da un’attivista asessuale: cos’è e come si manifesta (intervista)

Human Rights

ace week ace week

“Sono asessuale, non invisibile!”. La storia di S., attivista asessuale (intervista)

Human Rights

Scopri i nostri social
×